Consiglio Regionale del Piemonte

Avvocato, impegnato nell'Azione Cattolica, dopo il ritorno dall'internamento in Germania, durato 22 mesi, si dedicò alla politica. Alle elezioni amministrative del 1951 fu eletto nelle liste della Democrazia Cristiana a Ivrea, divenne capogruppo e conservò questa carica per 25 anni. Contemporaneamente era stato eletto consigliere per la Provincia di Torino. Dal 1957 alla morte fu anche presidente del Parco del Gran Paradiso; fu tra i promotori del Salone della Montagna. Dal 1965 al 1970 fu presidente della Provincia di Torino, incarico che lasciò per entrare a far parte del Consiglio Regionale da poco istituito. Fu insignito di Medaglia d'oro per i benemeriti della cultura.

Incarichi istituzionali in Regione Piemonte:

  • Presidente del Consiglio regionale (provvisorio) nel corso della seduta di insediamento il 13 luglio 1970
  • Vice Presidente del Consiglio regionale dal 13 luglio 1970 al 9 marzo 1972
  • Presidente della Commissione Statuto dal 13 luglio 1970 al 9 marzo 1972
  • Presidente del Consiglio regionale dal 9 marzo 1972 al 21 dicembre 1973
  • Presidente della Giunta regionale dal 21 dicembre 1973 a fine legislatura (1975)