Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Il comandante della “Cernaia” a Palazzo Lascaris

“La Caserma ‘Cernaia’ di Torino  è il più antico istituto di formazione dell’Arma dei Carabinieri, costituisce pertanto un ulteriore vanto per il Piemonte, la regione che vide proprio la nascita della Benemerita. Ancora oggi i Carabinieri, forti anche delle continue novità tecnologiche, continuano ad essere un sicuro punto di riferimento su tutti i territori”. È quanto ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale del Piemonte ricevendo in vista a Palazzo Lascaris il comandante della Scuola Allievi Carabinieri di Torino, il colonnello Giovanni Spirito.

L’alto ufficiale, 56 anni, è a capo della Scuola dal 2020, proveniente dal Comando della Legione carabinieri Piemonte e Valle d'Aosta, dove aveva ricoperto incarichi di capo di Stato Maggiore e di vicecomandante.

Alla “Cernaia” si tengono i corsi semestrali di formazione dei carabinieri che poi andranno a prestare servizio nelle varie strutture dislocate sul territorio nazionale.

La caserma venne progettata per essere la sede della Legione Allievi del Corpo dei Carabinieri Reali e prese il nome dalla vittoriosa battaglia avvenuta il 16 agosto 18 55 tra le forze franco-piemontesi e quelle russe, nell'ambito della guerra di Crimea (1853-1856). Il nome Cernaia, infatti, deriva dalla parola russa nero ed indicava il nome del corso d'acqua che scorreva nella pianura teatro degli scontri.

La caserma venne edificata nel 1864 su un terreno appena reso libero dalla demolizione delle fortificazioni urbane, delle quali rimangono oggi tracce nel mastio della Cittadella.

 

La presente comunicazione è mancante di virgolettati e nomi secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre elettorali e referendari.