Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Pro loco, fondi per fare controlli anti Covid

I contributi alle pro loco ammontano, per il 2021, a 315mila euro e serviranno anche per i protocolli anti Covid. Lo ha comunicato l’assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio alla terza Commissione (presidente Claudio Leone) che ha espresso a maggioranza parere preventivo favorevole al provvedimento della Giunta che stabilisce i criteri per l’erogazione dei contributi.

Nel sottolineare l’importanza delle pro loco non solo per la promozione e la valorizzazione territorio, ma anche per la loro utilità sociale, Poggio ha sottolineato come tra le spese ammissibili ci saranno anche tutte quelle connesse alla messa in sicurezza degli eventi per quanto riguarda i protocolli anti Covid. La cifra massima per ogni beneficiario sarà di mille euro.

Per delucidazioni sono intervenuti Monica Canalis (Pd) e Matteo Gagliasso (Lega).

 

Sostegno ai Consorzi di operatori turistici

La commissione ha poi espresso, sempre a maggioranza, il parere preventivo favorevole al provvedimento per la concessione dei contributi straordinari per i Consorzi di operatori turistici.

Come ha sottolineato l’assessore, si tratta di una misura importante in questo periodo di ripresa dopo la fase più dura della pandemia che ha causato effetti recessivi. La Giunta ha stanziato per il 2021 la somma di 503mila euro per i 16 Consorzi attualmente operativi.

L’entità delle somme da erogare viene stabilita in base al numero dei soci. Nell’anno in corso sono aumentate del 50 per cento le quote ordinarie per i Consorzi che non hanno venduto i voucher turistici e del 75 per cento a quelli che li hanno gestiti, in quanto il Consorzio stesso non è beneficiario del buono ma si fa carico di tutto il sistema delle prenotazioni e delle disdette.

Prima della votazione è intervenuto Valter Marin (Lega).