Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Consegnata ai sindaci del novarese la bandiera del Piemonte

Nell’Aula Magna dell’Università del Piemonte Orientale, a Novara, il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia, e i consiglieri segretari Gianluca Gavazza e Michele Mosca, hanno dato il benvenuto agli amministratori locali. Erano presenti anche i consiglieri regionali Letizia Nicotra, Federico Perugini e Domenico Rossi, insieme con il presidente della Provincia, Federico Binatti e il sindaco di Novara, Alessandro Canelli.
Ha partecipato per la Giunta regionale l’assessore Matteo Marnati.
“Un grazie ai sindaci per il lavoro che svolgono quotidianamente con abnegazione e grande professionalità -, ha affermato il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia -. Sono il primo e fondamentale punto di riferimento per l’intera cittadinanza. Nella rappresentazione grafica di questa cerimonia, come era stato fatto per il logo dei 50 anni, sono stati inseriti all’interno della bandiera, i nomi di tutti i 1.181 Comuni del Piemonte, perché ciascuno di loro rappresenta una storia fatta di persone ed eventi che si sono succeduti nei secoli, di uomini e donne e delle loro vite ed esperienze, tante piccole-grandi storie singole che, unite insieme, compongono la storia regionale. E ogni Comune è un tassello indispensabile nella costruzione del Piemonte: tutti i nomi dei nostri Comuni riuniti diventano una sola entità, un solo patrimonio”.
Il presidente della Provincia, Federico Binatti, ha dichiarato: "Una cerimonia molto sentita che evidenzia la vicinanza della Regione, mai così importante come in questo momento. Una occasione utile per la valorizzazione del ruolo dei sindaci, l’istituzione più vicina e che può dare risposte ai cittadini”.
Il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, è intervenuto affermando: "La pandemia é stata un momento tremendo; l'abbiamo affrontato con grande senso di responsabilità, ma avremmo avuto più difficoltà se non l'avessimo affrontato con una forte collaborazione con la Regione Piemonte”.
E’ anche intervenuto il rettore dell’Università del Piemonte Orientale, Gian Carlo Avanzi.
A fare da sfondo alla cerimonia di consegna del Drapò, occasione per  ricordare i cinquant’anni della Regione Piemonte che si sarebbero dovuti celebrare nel 2020, la proiezione della mostra fotografica “Piemonte cinquant’anni", un racconto per immagini di mezzo secolo di storia, a cura dell’agenzia Ansa e il sostegno della Fondazione Crt.
Le note di brani appartenenti alla tradizione piemontese, eseguiti dai maestri Loris Gallo e Valerio Chiovarelli, hanno accompagnato la consegna delle bandiere. Per segnare il passaggio del Consiglio regionale nella provincia di Novara, in serata, la facciata di palazzo Cabrino, sede del Municipio, sarà illuminata con l’immagine del Drapò. 
Dopo Novara, la consegna del Drapò toccherà Biella il 29 luglio e si concluderà a Cuneo il 30 luglio.

abruno

griconosciuto