Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Città della Salute, scambio di proprietà Regione-Aou

L’ex area Avio-Oval passerà all’azienda ospedaliera città della Salute di Torino e il Museo di scienze naturali passerà alla Regione. All’unanimità, infatti, la prima Commissione Bilancio presieduta da Carlo RIva Vercellotti ha licenziato il Disegno di legge della Giunta regionale “Misure urgenti per la realizzazione del nuovo Parco della Salute, della Ricerca e dell’Innovazione di Torino”, che sarà quindi discusso domani in Aula, con relatori Andrea Cane (Lega) e Alberto Avetta (Pd).

Era presente l’assessore Maurizio Marrone, in rappresentanza anche del titolare del Bilancio Andrea Tronzano, cui fa capo il provvedimento. È stato spiegato che con questo Ddl si recepisce nel bilancio finanziario e nel Patrimonio immobiliare della Regione la cessione all’Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino delle aree di proprietà regionale dell'area ex Avio-Oval destinata alla realizzazione del Parco della Salute, della Ricerca e dell’Innovazione. Dall’altro lato si recepisce anche l’acquisizione a patrimonio della Regione della porzione dell’immobile sinora di proprietà dell’azienda ospedaliera che ospita il Museo regionale di Scienze Naturali di via Giolitti a Torino.

Il processo di stima asseverata e giurata del più probabile valore di mercato delle aree ex Avio ha condotto a un valore stimato in 35.350.000 euro. L’edificio che ospita il museo di Scienze naturali, scomputati i vari investimenti già fatti sull’immobile dalla Regione, è stato invece valutato 40.962.889 euro.

Nella stessa seduta di prima Commissione sono stati licenziati a maggioranza la proposta di deliberazione 159 “Documento Strategico Unitario della Regione Piemonte per la programmazione dei fondi 2021- 2027” e la proposta di deliberazione 90 sull’approvazione del programma triennale di ricerca 2020-2022 e del programma annuale di ricerca 2020 dell’Ires Piemonte.