Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

"50+1", una serata per raccontare la Regione, dal 1970 ad oggi

Martedì 13 luglio 2021, alle 20.45 al Polo del ‘900 (Cortile di Palazzo San Daniele, via del Carmine 14 a Torino), l’associazione culturale Linguadoc, in collaborazione con il Consiglio regionale del Piemonte, organizza una serata per raccontare i 50 anni della Regione Piemonte, dal titolo “50+1 Parole, musiche, immagini e voci dal 1970 ad oggi”, nell’ambito del Festival Pirandello e del ‘900.

"In mezzo secolo è stato compiuto un lungo cammino da parte della nostra comunità regionale - dichiara il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia - l’istituzione che mi onoro di rappresentare è stata protagonista di questo percorso che ha rafforzato il legame tra i piemontesi e la Regione. Purtroppo la ricorrenza dei 50 anni ha coinciso con una grave emergenza sanitaria che ha colpito l’intero Paese. Una pandemia dove noi tutti siamo coinvolti in una sfida inedita che ha condizionato la nostra esistenza, le nostre abitudini, le attività nelle quali siamo impegnati, le nostre stesse libertà. Ma questa particolare situazione, deve essere uno stimolo per il futuro affinché il Piemonte, regione ricca di storia e di cultura torni ad essere protagonista in Italia ed in Europa".

All'incontro intervengono: i giornalisti Alessandra Comazzi e Luciano Borghesan, la scrittrice Sabrina Gonzatto, il direttore del Museo del Cinema Domenico De Gaetano, il direttore della Fondazione Cesare Pavese Pierluigi Vaccaneo. Moderatore Giulio Graglia, presidente dell’associazione Linguadoc.

L’incontro si svolge in presenza al Polo del ‘900, ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su: https://www.polodel900.it/evento/501-anni-della-regione-piemonte  ma può essere seguito anche in diretta streaming su: https://www.facebook.com/FestivalPirandello

La storia del Piemonte viene presentata attraverso il trailer di lancio del docufilm realizzato dal regista Giulio Graglia, presidente dell’associazione Linguadoc, con il Museo nazionale del Cinema di Torino.

Il docufilm racconta i temi della città e delle periferie, costume e cultura, sviluppo sociale e del territorio, il turismo, lo sport, gli anni bui del terrorismo, il boom economico degli anni ’80, le prime grandi leggi regionali che hanno creato sviluppo in Piemonte, fino alla crisi dell’industria e la ricerca delle nuove vocazioni imprenditoriali del nostro territorio regionale. Sullo sfondo l’Italia di questi ultimi 50 anni tra le battaglie per i diritti civili e le lotte sindacali, dagli anni del terrorismo fino all’emergenza sanitaria dei giorni nostri.