Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Giornata nazionale contro il bullismo e cyberbullismo

Empatia, mediazione, lentezza, bellezza, perdono, rispetto, resilienza e ascolto. Sono questi gli otto “ingredienti magici”  che Pepper,  il robottino creato dai docenti del Laboratorio di simulazione del comportamento  e robotica educativa Luciano Gallino  dell’Università di Torino, promuove  attraverso un video realizzato in collaborazione con l’ente EssereUmani, movimento di giustizia sociale.

Il video di presentazione del “passaporto X Essere Umani”, patrocinato dal Consiglio regionale e dalla Garante regionale dell’Infanzia e dell'adolescenza, sarà proposto in anteprima ai ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie di Torino e del Piemonte in occasione della Giornata Nazionale Contro Bullismo e Cyberbullismo del 7 Febbraio e divulgato, oltre che sul canale youtube dell’assemblea piemontese  anche su www.mediamentebullo.org www.dfe.unito.it www.dfe-eccellenza.unito.it

Al fine di promuovere una cultura all’insegna dell’inclusione, della mediazione e della gentilezza tra le giovani generazioni, il “Passaporto Essere Umani”, già nei mesi scorsi, era stato dato in distribuzione negli Istituti scolastici piemontesi e nelle sedi degli Urp regionali delle otto province del Piemonte.

"Negli ultimi anni i fenomeni di bullismo e cyberbullismo, hanno fatto da sfondo a molti casi di cronaca, con risvolti talvolta drammatici – ha commentato il presidente del Consiglio Stefano Allasia -  Queste manifestazioni sono da considerarsi una vera piaga sociale, un virus letale e subdolo. Un germe che continua a creare seri danni, con conseguenze anche gravi soprattutto tra gli adolescenti. Credo sia importante creare quindi percorsi che stimolino lo sviluppo di idee e progetti, per costruire reti di protezione efficaci per i nostri giovani e per dire tutti insieme NO ad ogni forma di bullismo."

“In un momento storico come quello attuale, in cui il distanziamento fisico provoca in molti giovani un vero e proprio isolamento - ha dichiarato Ylenia Serra, garante regionale dell’Infanzia e dell’adolescenza -  risultano sempre più importanti iniziative per diffondere i temi della legalità, della gestione consapevole dei conflitti e del rispetto reciproco, perché il contrasto al bullismo e al cyberbullismo, non di rado espressione di disagio e di fragilità, muove necessariamente dalla promozione della cultura del dialogo e della mediazione. Anche attraverso modalità creative e di immediato impatto come può essere un video, in cui attraverso immagini e parole chiave si possono veicolare valori e principi di estrema importanza, cui i bambini e gli adolescenti possano ispirare le proprie azioni quotidiane per essere protagonisti del cambiamento. È fondamentale, inoltre - conclude - insistere sulla formazione e sulla diffusione di una vera e propria cultura digitale per gli adulti e per i ragazzi affinché, dotati degli strumenti necessari a comprendere e a discernere la molteplicità delle informazioni diffuse in rete, le utilizzino in modo sempre più responsabile e consapevole, cogliendone le innumerevoli opportunità.

 

 

Link associati