Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Cal, unanimità sul Piano Sicurezza

Parere positivo all’unanimità, da parte del Cal presieduto da Davide Crovella, al Piano triennale per la Sicurezza integrata presentato dall’assessore Fabrizio Ricca.

Mercoledì il provvedimento va in Commissione ed è previsto l’approdo in Aula giovedì prossimo.

Il Consiglio delle Autonomie locali ha infatti dato il via libera al provvedimento, specificando nel parere di aver riscontrato “tuttavia, le perplessità in ordine al controllo di vicinato di cui al punto 1 della misura 3, in relazione alle quali si richiede che tale modalità di controllo venga ricondotta a uno stretto controllo istituzionale sotto la supervisione delle prefetture e/o delle questure e che sia comunque coordinata con le altre iniziative già esistenti”.

Nel dibattito prima in Ufficio di presidenza e poi in Assemblea, infatti alcuni consiglieri hanno manifestato la preoccupazione che si potessero creare gruppi di privati con fini di sicurezza, senza controllo.

Ricca ha chiarito che “Non deve passare il messaggio che si autorizzano bande di matti che vanno in giro a farsi giustizia da soli, si tratta di una fattispecie regolata da una legge statale, la 48/17 e il Piemonte si atterrà esclusivamente a tale normativa. Quindi è tutto fatto in collaboratore con la Prefettura, la Questura, i Carabinieri e la Finanza”.

In seguito al dibattito, è stato deciso di specificare anche nel testo che ovviamente la regolamentazione regionale si rifà in toto al quadro normativo nazionale. 

Il programma del Piano sicurezza è articolato in interventi di supporto, sistemi di sicurezza integrata e interventi di inclusione sociale.