Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Bilancio, approvati cinque ordini del giorno collegati

Nella seduta del 7 aprile, sono stati approvati cinque atti d’indirizzo collegati al Bilancio 2020/22, approvato il 24 marzo.

Paolo Bongioanni (Fdi) è il primo firmatario dell’Odg 213 “Riapertura del Castello di Valcasotto”, che impegna la Giunta regionale “a finanziare la riapertura e il guardianaggio del Castello al fine di poterlo fruire in termini turistici nell’estate 2020, in modo che lo stesso sia di sostegno alla ripresa del turismo oppresso dalla crisi epidemiologica”.

L’Odg 214 “Modifiche all’articolo 8 della legge regionale 23 settembre 2003, n. 23”, primo firmatario Michele Mosca (Lega), impegna la Giunta e il Consiglio regionale a modificare l’articolo 8 della legge regionale 23/2003 per sostenere il collezionismo e il suo indotto prevedendo che gli autoveicoli e motoveicoli di interesse storico e collezionistico, immatricolati tra venti e ventinove anni fa, paghino una tassa automobilistica fissa di 50 euro.

Il gruppo M5s, con Sean Sacco ha presentato l’Odg 216 “Stanziamento dei fondi necessari allo sviluppo dell’Accordo di programma per rilanciare il settore termale di Acqui Terme”, che impegna la Giunta e l’assessore competente a modificare l’Accordo di programma fra Regione Piemonte e Comune di Acqui Terme e di aumentare le risorse destinate all’Accordo stesso.

Sacco ha anche presentato l’Odg 217 “Biomonitoraggio umano della popolazione residente presso il Polo chimico di Spinetta Marengo, Alessandria” che impegna la Giunta regionale a valutare la possibilità di stanziare le risorse necessarie per predisporre un biomonitoraggio umano rivolto alla popolazione residente a Spinetta Marengo e nei pressi del polo chimico, esteso a tutte le fasce di età e ai lavoratori residenti.

L’Odg 220 “Sostegno al comparto del micro e piccolo commercio”, prima firmataria Sarah Disabato (M5s) impegna la Giunta “a promuovere e incentivare, anche attraverso il finanziamento dei capitoli di bilancio specifici, la formazione professionale e l’avvio di progetti per potenziare e qualificare gli operatori del settore”.

Sono invece stati respinti gli ordini del giorno: 211 “Predisposizione di un nuovo programma di finanziamento a favore dei Consorzi per la gestione dei rifiuti urbani”, primo firmatario Giorgio Bertola (M5s) e 212 “Per una reale libertà di educazione”, primo firmatario Silvio Magliano (Moderati). Rinviato in Commissione il 128 “Una nuova politica regionale per la non-autosufficienza”, primo firmatario Daniele Valle (Pd).