Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Nuove risorse per il turismo

“La Giunta è riuscita a rimodulare i fondi europei non ancora spesi e questo ci ha consentito di attivare nuove risorse a sostegno del settore turistico e per il rilancio dei nostri territori”. Lo ha annunciato il presidente della Giunta regionale al termine dell’incontro informale della Commissione cultura con i sindaci e i rappresentanti dei Comuni promotori del progetto strategico “Terre di mezzo”.

L’iniziativa, illustrata alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura, nasce nel 2016 dalla collaborazione tra undici Comuni della pianura del territorio cuneese e comprende oggi i territori dei Comuni di Cardè, Cavallerleone, Casalgrasso, Faule, Manta, Moretta, Murello, Polonghera, Revello, Ruffia, Scarnafigi, Torre San Giorgio, Villafalletto, Villanova Solaro e Vottignasco.

Si tratta di un’area territoriale omogenea, che rappresenta oltre 25.000 abitanti del Piemonte ed è accomunata da una storia di economia prevalentemente rurale, che richiama la permanenza dei “margari” che dalla montagna si spostavano verso le zone pianeggianti nel periodo invernale e le massicce produzioni locali, soprattutto di frutta, formaggi e lavorazioni dolciarie, oltre a un’importante tradizione di artigianato legato alla lavorazione del legno.

Il progetto consiste essenzialmente nella messa a punto e nello sviluppo d’infrastrutture di mobilità pedonale, ciclabile, equestre, carrabile e navigabile in grado di connettere tra di loro i Comuni per dar vita a una rete capace di mettere a sistema il patrimonio di risorse culturali e naturali diffuse lungo il tracciato proponendosi come polo di riferimento turistico nazionale ed europeo.

L’assessore alla Cultura ha apprezzato il progetto per “la volontà di lavorare con passione, competenza e a favore di una visione integrata del territorio” dimostrata dai relatori e ha assicurato l’interesse della Regione per indicare le vie attraverso cui concretizzarlo anche attraverso l’adesione ai bandi proposti dall’Ue.

All'incontro hanno preso parte commissari dei gruppi Fi, Fdi, Lega, Pd e M5s.