Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Commemorati in aula i poliziotti uccisi a Trieste

In apertura di seduta l’Aula di Palazzo Lascaris con un minuto di silenzio ha voluto rendere omaggio ai due agenti di polizia uccisi venerdì 4 ottobre nella Questura di Trieste con cinque colpi di pistola. Si tratta di Pierluigi Rotta, agente scelto di 34 anni, originario di Pozzuoli, in provincia di Napoli, che aveva scelto la Polizia seguendo le orme del padre e di Matteo Demenego, trentunenne originario di Velletri, agente semplice.

“Chi li conosceva li descrive come persone premurose che amavano il loro lavoro che facevano con onestà, passione e amore per il prossimo”, ha dichiarato Stefano Allasia, presidente del Consiglio regionale. “In questi giorni un profondo senso di sgomento e di dolore ha accomunato l'opinione pubblica in tutta Italia, ed è lo stesso sentimento che ci accompagna oggi nell'espressione della più sincera vicinanza ai loro familiari. Altrettanta partecipazione rivolgo alla Polizia di Stato, convinto di interpretare la sensibilità dell'intera comunità piemontese”.

I fatti in breve

  • L'Aula di Palazzo Lascaris ha osservato un minuto di silenzio
  • Sono così stati commemorati i due poliziotti uccisi in Questura a Trieste venerdì scorso.
  • Si trattava degli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego.

Dichiarazioni

“Chi li conosceva li descrive come persone premurose che amavano il loro lavoro che facevano con onestà, passione e amore per il prossimo”, ha dichiarato Stefano Allasia, presidente del Consiglio regionale. “In questi giorni un profondo senso di sgomento e di dolore ha accomunato l'opinione pubblica in tutta Italia, ed è lo stesso sentimento che ci accompagna oggi nell'espressione della più sincera vicinanza ai loro familiari. Altrettanta partecipazione rivolgo alla Polizia di Stato, convinto di interpretare la sensibilità dell'intera comunità piemontese”.