Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Il ‘Salva mutui’ è legge

Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza (30 voti a favore e 5 non votanti) la proposta di legge del capogruppo di Leu che sostiene le famiglie che non riescono più a pagare le rate del mutuo. Le Agenzie sociali per la locazione (Aslo) per il 2019 avranno uno stanziamento di 1.760 mila euro che saranno utilizzati anche per attribuire i contributi ai mutuatari in difficoltà, attraverso i Comuni di residenza. Per il 2020 e il 2021 lo stanziamento sarà di 2 milioni l'anno.

“Interveniamo su una condizione allarmante per migliaia di persone che perdono la propria casa poiché non riescono a fronteggiare i debiti contratti con le banche – ha dichiarato – oggi l’acquisto della prima casa è un rischio enorme soprattutto per i lavoratori precari e per quelli rimasti disoccupati. La crisi del tessuto produttivo in Piemonte infatti ha lasciato molti lavoratori senza alcun ammortizzatore sociale".

"Dati recenti fotografano una situazione drammatica - ha proseguito - in Italia ci sono 240 mila famiglie in arretrato con i pagamenti, 320 mila per pagare il mutuo hanno iniziato a risparmiare su altro, compresi farmaci e alimentari, mentre I pignoramenti sono triplicati".

Prima della votazione finale è intervenuto il capogruppo Mns: "questa legge ha alcuni aspetti condivisibili, altri meno. Sarebbe necessario rivedere in maniera più generale il sistema delle Agenzie territoriali per la casa (Atc) che dovrebbero essere un intermediario tra i proprietari che non vogliono più affittare e chi cerca una casa".

La proposta di legge sullo stesso tema presentata dal M5S è stata respinta. "Siccome è sempre più difficile accedere a mutuo bancario - ha detto il consigliere illustrando il provvedimento - si preferisce ricorrere all'affitto. Le famiglie hanno diritto ad avere la prima casa, senza rischiare il pignoramento. Nel 2016 ci sono state 267 mila esecuzioni immobiliari. L'anno scorso in Piemonte sono state messe all'asta 16.309 unità immobiliari. Diamo voto favorevole alla proposta perché è un segnale importante per la nostra regione rispetto ad un tema fondamentale".