Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Riorganizzazione laboratori analisi Asl To3

“Le modifiche apportate dalla Giunta alla delibera 50/2012 e la conseguente riorganizzazione della rete laboratoristica dell’Asl To3 non ci sembrano ancora soddisfacenti”. Lo ha dichiarato Nazzareno Arigò di Uil Fpl che, con una delegazione sindacale, è stato ricevuto durante una pausa dei lavori del Consiglio regionale dal componente dell’Ufficio di presidenza Giorgio Bertola e dal presidente della Commissione Sanità Domenico Rossi.

“Le modifiche appaiono più di forma che di sostanza – ha proseguito Arigò – e la riorganizzazione dei laboratori di analisi continuerà a penalizzare i territori di Susa, Avigliana, Rivoli, Collegno, Pinerolo, Giaveno e tutte le valli fino al confine francese. C’è grande insoddisfazione nella cittadinanza e tra i lavoratori, che vivono la riorganizzazione dei servizi come l’ennesimo taglio all’interno dell’Asl To3. Già quando siamo stati auditi in Commissione Sanità avevamo chiesto alla Giunta una valutazione dei costi-benefici che il nuovo assetto dei servizi avrebbe apportato, ma essa non è mai stata portata a conoscenza né delle parti sociali né della Commissione consiliare”.

Il presidente Rossi si è detto disponibile a informare la Giunta su quanto emerso dall’incontro ed, eventualmente, a discuterne in Commissione.

Erano presenti i consiglieri Andrea Appiano, Paolo Allemano, Elvio Rostagno (Pd), Marco Grimaldi, Silvana Accossato (Leu), Stefania Batzella (Moderati), Davide Bono (M5s), Andrea Tronzano (Fi) e Gian Luca Vignale (Mns).