Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

A 40 anni dalla nascita del Servizio sanitario

Nell'ambito delle iniziative per ricordare i 40 anni del Servizio Sanitario in Piemonte, il 17 dicembre a Palazzo Lascaris il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti e la direttrice del Coripe (Consortium for Research and Continuing Education in Economics) Nerina Dirindin hanno consegnato un riconoscimento ai "Protagonisti della sanità piemontese"  ricordando la legge 833 del 1978 che ha istituito il Servizio Sanitario Nazionale.

"Se il sistema sanitario nazionale è diventato in 40 anni un sistema sanitario di qualità - ha detto il presidente Boeti salutando i numerosi presenti - lo deve agli uomini e alle donne che hanno voluto con il loro impegno, la loro competenza, la loro passione, che questo si verificasse. E’ certamente solo una rappresentanza di questo mondo quella che si trova qui oggi, siamo sicuri che ci sono tanti altri che hanno reso comunque grande questo sistema. Consideriamo quindi i professionisti qui presenti come i rappresentanti di tutti, e davvero li ringraziamo per aver accettato il nostro invito".

 

Sono intervenuti: Anna Andreoli direttrice della Scuola infermieri, Sante Bajardi assessore alla Sanità in Piemonte negli anni '80, Mauro Salizzoni noto chirurgo specializzato in trapianti di fegato, Dario Cravero chirurgo ed anche ex senatore, Paolo Gallinaro specialista in Ortopedia, Giuseppe Ostino esperto in Farmacia ospedaliera, Giuseppe Segoloni specialista in Nefrologia, Davide Schiffer specialista in Neurologia, Benedetto Terracini specialista in Epidemiologia, Giorgio Verme specialista in Gastroenterologia.

Moltissime le narrazioni sulla storia della sanità in Piemonte, tra gli altri Mariena Scassellati Sforzolini Galetti, assistente sociale esperta dei servizi di domiciliarità, ha ricordato gli anni lontani in cui nelle Valli valdesi ha assistito le tessitrici della manifattura Mazzonis che rischiavano l'udito per il rumore assordante dei telai. Per Enrico Pascal, specialista in psichiatria territoriale ora novantenne, ha ritirato l'attestato Lorenzo Siviero che ha ricordato gli anni delle prime lotte nella "Sezione 12" del manicomio di Collegno.