Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Museo di Scienze naturali, riapertura a tappe

Si inizia a gennaio 2019 con la riapertura degli uffici, entro un anno è prevista la fine dei lavori e nei mesi successivi il Museo regionale di Scienza naturali verrà restituito ai cittadini torinesi, agli studiosi e ai turisti.

Così è stato spiegato nel corso della seduta della Commissione Bilancio presieduta da Vittorio Barazzotto, dal vicepresidente della Giunta regionale Aldo Reschigna e dai suoi funzionari rispetto ad una richiesta del gruppo M5s sullo stato dei lavori al museo regionale, chiuso dopo l’incendio dell’agosto 2013.

L’ammontare dei lavori è di circa 2,5 milioni di euro e oltre al ripristino delle aree danneggiate, porterà dei miglioramenti per la conservazione e la fruizione degli oltre 5 milioni di reperti custoditi dal Museo e anche all’accoglienza dei visitatori con la realizzazione di una caffetteria e di un bookshop.

Nel corso della seduta è anche proseguito l’esame del disegno di legge 328 "Assestamento del bilancio di previsione finanziario 2018-2020 e disposizioni finanziarie" fino all’esaurimento dell’illustrazione degli emendamenti all’articolo 1. L’esame dell’articolato proseguirà nella seduta di lunedì prossimo.

Link associati