Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Invecchiare nelle comunità, curarsi in casa propria

“Con il progressivo invecchiamento della popolazione la sostenibilità dei sistemi sanitari e sociali appare sempre più a rischio e rappresenterà uno dei problemi che le nuove generazioni dovranno essere in grado di affrontare e di risolvere”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti in apertura del convegno “Invecchiare nelle comunità, curarsi a casa propria”, che si è svolto oggi a Palazzo Lascaris nell’ambito delle iniziative per il quarantesimo del Servizio sanitario regionale.

“Nei Pronto soccorso dei nostri ospedali - ha ricordato Boeti - passano ogni anno oltre 1,7 milioni di persone. Dei 493mila che vengono ricoverati circa il 40% ha tra i 70 e i 90 anni ed è portatore di malattie croniche. Dopo il ricovero, il 71% torna a casa, mentre solo lo 0,19% usufruisce di un’ospedalizzazione a domicilio”.

I lavori, moderati dalla presidente del Coripe Piemonte Nerina Dirindin, che con il Consiglio e la Giunta regionale ha realizzato l’evento, hanno visto le relazioni dell’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, che ha annunciato entro marzo l’approvazione – azienda per azienda – dei Piani di cronicità dopo la sperimentazione attualmente in atto in quattro Comunità di pratica sul territorio, di Francescantonio Guidotti in rappresentanza delle organizzazioni Cgil, Cisl e Uil pensionati e di Patrizia Manassero, presidente della Consulta Welfare di Anci Piemonte.

È seguita una tavola rotonda - moderata dalla giornalista Sara Strippoli – nel corso della quale il presidente della Commissione Sanità Domenico Rossi ha ricordato il lavoro e l'impegno dei commissari nella discussione del Piano della cronicità sottolineando che “l’uscita dal piano di rientro ha consentito alla Sanità regionale di riacquistare non solo la propria autonomia ma anche la propria responsabilità di mettere in moto tutte le leve necessarie per rispondere ai bisogni della popolazione”. Con lui sono intervenuti il presidente della Bottega del possibile Salvatore Rao, la portavoce del Forum del Terzo settore Anna Di Mascio, il rappresentante delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil pensionati Lorenzo Cestari e l’assessore regionale alle Politiche sociali Augusto Ferrari.

Tra i partecipanti ai lavori il consigliere Giorgio Bertola.