Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Codice giallo automatico per gli emofiliaci

Codice giallo automatico per chi è affetto da emofilia: lo chiede un ordine del giorno e l’assessore Antonio Saitta assicura che presto si farà. Nell’Odg presentato da Valentina Caputo (Pd) a sostegno delle persone affette da emofilia, esaminato nella seduta odierna dalla Commissione Sanità, presieduta da Domenico Rossi, si chiede di dotare di tesserino regionale di riconoscimento le persone affette da emofilia. Ma anche e soprattutto di inserire i dati relativi alla loro patologia in un archivio informatizzato consultabile anche dai Pronto soccorso e di assegnare automaticamente loro il “codice giallo” in fase di accesso al Pronto soccorso.

“L’emofilia – ha spiegato Caputo (Pd) – è una delle più diffuse malattie emorragiche congenite. Ereditaria e rara, colpisce soprattutto i maschi ed è caratterizzata dal deficit di una proteina plasmatica necessaria per la coagulazione del sangue. Si stima che in Italia siano colpiti da emofilia di tipo A un soggetto maschile ogni 10mila, e uno su 30mila da emofilia di tipo B, ma solo un terzo dei casi viene ufficialmente diagnosticato”.

Il documento ha ottenuto parere favorevole dall’assessore alla Sanità Saitta e verrà votato dall’Aula in una delle prossime sedute del Consiglio regionale. Nello specifico impegna inoltre la Giunta a elaborare “di concerto con tutti i soggetti facenti parte della Rete regionale della prevenzione, sorveglianza, diagnosi e terapia delle malattie rare gli atti necessari al potenziamento e al collegamento tra i Centri di riferimento regionale, i Centri esperti accreditati e i Pronto soccorso degli ospedali”.

Dopo aver concluso il dibattito sull’informativa dell’assessore Saitta sui piani di fabbisogno di personale nelle Aziende sanitarie regionali e sui relativi tetti di spesa, iniziato nella scorsa seduta, la Commissione ha deciso di istituire un tavolo comune di lavoro per discutere ed emendare, alla luce delle audizioni e delle consultazioni effettuate, la Proposta di legge 305, “Promozione delle politiche a favore dei diritti delle persone con disabilità”, presentata dalla consigliera Enrica Baricco (Pd). E, nel frattempo, ha stabilito che relatrice di maggioranza sarà la prima firmataria Baricco (Pd) e di minoranza la consigliera Francesca Frediani (M5s).