Terza Tappa degli Stati generali dello Sport e benessere in cammino

Un impegno pubblico per promuovere corretti stili di vita. Sindaci, autorità,  rappresentanti delle categorie, dell’associazionismo e delle organizzazioni sindacali e dell’informazione della provincia di Vercelli e Biella sono pronti ad  assumere un ruolo da protagonisti nel comunicare e realizzare progetti di salute e benessere. Dopo l’appuntamento di Asti  e Torino, il Cammino degli Stati Generali dello Sport e del Benessere è approdato  a Vercelli.

L’incontro, tenutosi sabato 22 settembre, in piazza Cavour,  è stato organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte, attraverso gli Stati generali e la Consulta regionale dei Giovani, in collaborazione con la Confesercenti di Vercelli, nell’ambito della settimana Europea dello sport e dell’evento #BeActive 2018. Hanno portato il saluto istituzionale Angela Motta, vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, delegata agli Stati Generali dello Sport e del Benessere e Gabriele Molinari, consigliere segretario del Consiglio regionale del Piemonte. 

“Trasformare lo sport in cura. E' questa la vera chiave innovativa degli Stati generali dello sport e del benessere – ha dichiarato la vicepresidente Angela Motta nel suo intervento sul palco di Vercelli. “Tenersi in salute vuol dire anche gravare meno sulle casse del sistema sanitario. Che l’attività fisica sia strumento di prevenzione e'ormai assodato ma considerarlo farmaco integrante alla cura medica è la vera rivoluzione”.

 “C'è l'esigenza di un cambio di passo, di cultura  - ha aggiunto Gabriele Molinari consigliere segretario e delegato alla Consulta regionale dei Giovani - Occorre partire proprio dai giovani per introiettare nuovi valori. La campagna social del Consiglio regionale  #contagiatidibenessere parte pda questo assunto,  dal voler diffondere le esperienze positive e fare in modo che i giovani le condividano tra di loro da protagonisti e non da semplici mascotte”.

L’evento, moderato da Luciano Gemello, Ph.D. in Metodologie molecolari e morfo-funzionali applicate all’esercizio fisico Università degli studi di Urbino, è stato  occasione non solo per parlare di prevenzione, corretti stili di vita e attività motoria come farmaco a costo zero per la salvaguardia della salute, ma anche per presentare tre diversi approcci al mantenimento di una buona salute psicofisica, attraverso la musica con l’esibizione dei Drum Theatre, la danza con la presentazione del progetto “Balla che ti passa” e con lo sport grazie alla testimonianza di Federbocce.