Un’alleanza per la tutela della non autosufficienza

“Oggi nessuno pone in discussione il diritto di un cittadino a un intervento chirurgico, qualunque sia la natura della sua malattia e qualsiasi sia il costo dell’intervento. Così non è ancora per i diritti sociali. In Italia vivono 3 milioni e 100 mila soggetti in condizione di disabilità e noi offriamo servizi solo all’1% di questa popolazione. In Piemonte 91 mila persone hanno difficoltà alla deambulazione, 110 mila alle funzioni quotidiane, 15mila sono ricoverate all’interno delle strutture e a sostenerle è spesso un sistema sanitario e sociale parallelo a quello pubblico quasi totalmente a carico delle famiglie”, così ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, Nino Boeti, aprendo nell’aula di Palazzo Lascaris i lavori del convegno Un’alleanza per la non autosufficienza, promosso da un Comitato che riunisce numerose associazioni del terzo settore. “Sono stati 4 anni difficili quelli vissuti su questi temi nella nostra regione – ha continuato il presidente. “Le difficoltà economiche e la necessità di uscire dal piano di rientro hanno rappresentato certamente un ostacolo al raggiungimento di obiettivi importanti in termini di assistenza. Eppure l’assistenza domiciliare è la strada maestra per quel rispetto e quella dignità che sono necessari quando la nostra vita attraversa momenti difficili. Credo però che a 8 mesi alla fine della legislatura non sia tardi per un’alleanza per la tutela della non autosufficienza. Un’alleanza tra la politica, le associazioni, i cittadini. Per capire se è ancora possibile in questo tempo che manca fare di più di quanto non sia stato fatto fin’ora”.

L’incontro è stato l’occasione per presentare, da parte del Comitato promotore, un manifesto che vuole rappresentare una base per porre all’attenzione pubblica, delle istituzioni e della società civile, le problematiche della non autosufficienza – come ha spiegato Salvatore Rao, presidente de La bottega del possibile, illustrando le iniziative e le proposte in grado di tradursi in misure e politiche sociali concrete, destinate a sostenere le persone non autosufficienti e le loro famiglie.

All’incontro erano presenti anche i consiglieri regionali Giorgio BertolaWalter OttriaSilvana AccossatoValentina CaputoAndrea Appiano, Daniele Valle e gli assessori alla Sanità Antonio Saitta e alle Politiche sociali Augusto Ferrari.

 

 

 

I fatti in breve

  • A Palazzo Lascaris si è svolto un convegno sul tema dei diritti e delle tutele per le persone non autosufficienti.
  • Il Comitato promotore ha presentato un manifesto sul tema.
  • L'obiettivo è sensibilizzare società civile e istituzioni per un nuovo welfare che supporti queste persone e le loro famiglie.

Dichiarazioni

"Mancano pochi mesi alla fine della legislatura ma credo non sia tardi per un’alleanza a favore degli uomini e delle donne che non sono in condizioni di autosufficienza. Un’alleanza tra la politica, le associazioni, i cittadini. Per capire se è ancora possibile, in questo tempo che manca, fare magari di più di quanto non sia stato fatto fin’ora", ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti.

Link associati