Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Incendi nell’Alessandrino, la Regione incontra il Prefetto

L’allarme incendi nelle discariche e nei magazzini dell’alessandrino non è del tutto scongiurato, tanto che nei prossimi giorni, si svolgerà un incontro con il Prefetto della provincia di Alessandria. Lo ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia che è intervenuto In quinta Commissione (Ambiente), presieduta da Silvana Accossato, dove sono stati auditi i Consorzi rifiuti del bacino alessandrino, i presidenti delle assemblee dei sindaci dei tre consorzi di bacino, la Provincia e Città di Alessandria, il dipartimento Arpa Piemonte Sud/Est (Asti e Alessandria).

Tutti gli intervenuti – fatta eccezione per gli esponenti del Consorzio Aral, attualmente in concordato preventivo e il Comune di Alessandria (detentore del Consorzio per il 94%) - si sono dichiarati pronti a recepire le nuove normative apportate recentemente in tema di rifiuti.

È stata approfondita la situazione della gestione dei rifiuti del bacino alessandrino, anche alla luce degli episodi di incendi agli impianti di selezione rifiuti verificatisi nel periodo estivo.

Il denominatore comune che emerge dall’audizione è l’ormai cronica mancanza, per via della loro vicina o imminente chiusura, di luoghi idonei  da adibire a discarica.

Particolarmente sentita dagli amministratori, la tematica legata ai numerosi episodi di  incendi succedutisi in territorio alessandrino, soprattutto agli impianti di selezione rifiuti capitati durante il periodo estivo. La posizione è quella di attendere l’esito delle indagini condotte dalla magistratura per verificare l’intervento della criminalità organizzata.

Sono intervenuti nel corso dell’audizione i commissari Domenico Ravetti (Pd), Valter Ottria e Marco Grimaldi (Leu) e Paolo Mighetti (M5s).