Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Per la galleria Verta di Omegna 1,4 milioni

I lavori necessari per la riapertura della galleria Verta nella circonvallazione di Omegna – chiusa da giugno - sono stati finanziati con una cifra di 1,4 milioni di euro all'interno della assegnazione alla Regione Piemonte del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC).

Si tratta di fondi messi a disposizione della Provincia di Verbania per permettere i lavori necessari alla riapertura della galleria. Il finanziamento rientra in una serie di assegnazioni di risorse regionali del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 che ammontano a 120 milioni di euro, concordate con i Ministeri competenti, per la risoluzione di criticità lungo la rete viaria del Piemonte. Queste comprendono 40 milioni del Ministero dell'Ambiente, 45 del Ministero delle Infrastrutture per la viabilità provinciale, 35 del Ministero delle Infrastrutture per la messa in sicurezza dei territori interessati dalla rete viaria di Province e Comuni. Tutte le risorse sono state deliberate dal Comitato per la programmazione economica (CIPE).

A questi si aggiungono altri finanziamenti della Regione Piemonte che derivano da economie di spesa sugli investimenti. Lo ha spiegato l’assessore ai Trasporti, Francesco Balocco oggi in Commissione Urbanistica, presieduta da Nadia Conticelli.

L’assessore ha poi riferito ai Commissari sui tempi di realizzazione dell'intervento - particolarmente importante perchè collega le zone turistiche del Lago Maggiore e del Lago d'Orta - ipotizzando che si arriverà a settembre, poiché sono ancora necessari i visti della Corte dei Conti e della Ragioneria generale dello Stato.

L'assessore Balocco ha poi svolto un'informativa sulle varie materie di sua competenza che rientrano nel complesso Documento di economia e finanza regionale. Tra i numerosi argomenti trattati anche la linea 2 della metropolitana e la parte italiana della Tav, le risorse necessarie per far fonte alle calamità naturali, gli interventi strutturali per le linee ferroviarie e turistiche, il trasporto pubblico locale con la sperimentazione del nuovo sistema di tariffazione con le tessere Bip, le concessioni autostradali, i bandi per i percorsi ciclabili, il piano di settore per merci e logistica. Non si parlato per ora di cifre precise e di tempi di realizzazione degli interventi.

Per la parte del Defr che riguarda l'urbanistica e l'assetto del territorio è intervenuto Alberto Valmaggia. L'assessore all'Ambiente ha parlato di quattro argomenti principali: l'attuazione del Piano paesaggistico ed il suo recepimento da parte dei Comuni (finora hanno presentato domanda 350 Comuni), la legge sul riuso ed il consumo di suolo, il recepimento e l'applicazione del Regolamento edilizio tipo da parte dei Comuni, il processo per far conoscere a tutti il nuovo sistema digitalizzato della cartografia.

Sono intervenuti i consiglieri: Angelo Luca Bona Andrea Tronzano (Fi), Giampaolo Andrissi, Federico Valetti, Paolo Mighetti, Davide Bono (M5s), Silvana Accossato (Leu).