Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

#Nonbastavolerelapace

I Consigli comunali dei ragazzi (Ccr) del Piemonte intendono impegnarsi in prima persona - in famiglia, a scuola e in ogni ambito della vita sociale - a seminare e a coltivare la pace e chiedono alle istituzioni di prendere posizione contro ogni guerra e conflitto e di schierarsi risolutamente in difesa della pace. È questo, in estrema sintesi, il dispositivo del documento approvato dai 59 Ccr che sabato 5 maggio si sono dati appuntamento in piazza del Popolo, ad Avigliana (To), per il loro quinto raduno regionale.

L’iniziativa, realizzata dall’Assemblea legislativa piemontese - che custodisce il Registro regionale dei Consigli comunali dei Ragazzi - ha avuto come parola d’ordine l’hastag #Nonbastavolerelapace.

Dopo i saluti del presidente del Consiglio regionale, che ha ricordato ai giovani sindaci dei Ccr che "quando indossano la fascia tricolore indossano la responsabilità di occuparsi dei problemi e della vita di tutti i cittadini", dell'assessora regionale all'Istruzione, che ha sottolineato che "la cultura della pace nasce e si sviluppa nei luoghi del vivere quotidiano, a cominciare dalla scuola", e del sindaco di Avigliana, che ha espresso la propria soddisfazione per ospitare il raduno, i sindaci dei Ccr di Balzola (Al), Nizza Monferrato (At), Lessona (Bi), Dronero-Roccabruna-Villar San Costanzo (Cn) Banchette, Candiolo, Montanaro, Foglizzo, San Giusto Canavese e San Mauro Torinese (To) hanno ufficializzato il proprio ingresso nel Registro regionale dei Ccr.

Prima di passare al tema principale della giornata i rappresentanti dei Ccr hanno anche approvato all'unanimità il documento finale del raduno dello scorso anno, svoltosi a Occimiano (Al), in cui i ragazzi hanno dichiarato la propria disponibilità a impegnarsi e a mettersi in gioco affinché nessuno si perda perché emarginato a causa del bullismo o costretto a rinunciare al diritto allo studio e al dovere di sviluppare i propri talenti per il bene della società.

Dopo aver ascoltato la testimonianza di alcuni volontari del Sermig, il servizio missionario giovanile fondato da Ernesto Olivero che a Torino ha trasformato un ex arsenale militare nell'Arsenale della Pace, i ragazzi si sono divisi in gruppi per prendere parte alle attività formative e didattiche di approfondimento.

Nel pomeriggio il presidente del Corecom Alessandro De Cillis e il commissario Vittorio Del Monte hanno svolto un intervento per illustrare ai giovani e agli educatori modalità e accorgimenti per utilizzare lo smartphone e la navigazione su Internet in maniera sicura e metterli in guardia sui danni del cyberbullismo.

Ricca di contenuti e di riflessioni che verranno riproposte nei prossimi giorni in occasione del Salone internazionale del Libro, la giornata si è conclusa con un momento ricreativo musicale con la compagnia Black Fabula, che ha proposto una performance tratta dall'opera "Dove cielo tocca mare".

Questi i Ccr che hanno aderito all’iniziativa, suddivisi per provincia:

- Alessandria: Balzola, Cartosio, Conzano, Giarole, Mirabello Monferrato, Occimiano, Pozzolo Formigaro, Terruggia, Villanova Monferrato;

- Asti: Cellarengo, Mombercelli, Monale, Monastero Bormida, Montegrosso d'Asti, Nizza Monferrato, Unione dei Comuni Alto Astigiano;

- Biella: Lessona, Ronco Biellese;

- Cuneo: Corneliano d'Alba, Dronero-Roccabruna-Villar San Costanzo, Grinzane Cavour, Monticello d'Alba, Rifreddo, Saluzzo, Vicoforte, Villanova Mondovì;

- Novara: Armeno, Castelletto sopra Ticino, Gozzano, Omegna, Orta San Giulio;

- Torino: Avigliana, Banchette, Bricherasio, Bruino, Brusasco, Brusasco Cirr, Candiolo, Casalborgone, Cavagnolo, Foglizzo, Ivrea, Mattie, Montanaro, Nichelino, Pino Torinese, Rondissone, Rubiana, Rueglio, San Giusto Canavese, San Mauro Torinese, San Raffaele Cimena, San Sebastiano da Po, San Secondo di Pinerolo, Sciolze, Venaria Reale, Verrua Savoia;

- Vco: Baveno, Varzo.

I fatti in breve

  • Sabato 5 maggio oltre 600 giovani si sono ritrovati ad Avigliana (To) per prendere parte al V raduno regionale dei Consigli comunali dei Ragazzi (Ccr).
  • L’iniziativa, realizzata dall’Assemblea legislativa piemontese, ha affrontato il tema della necessità di costruire la pace a cominciare dai luoghi in cui si vive.
  • Le riflessioni e i documenti approvati verranno riproposti nei prossimi giorni in occasione del Salone internazionale del Libro.

Link associati