Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

“Pochi due soli addetti sui treni”

Un solo macchinista e un solo capotreno sui convogli ferroviari regionali e interregionali: è una situazione giudicata ormai intollerabile da parte dei sindacati di settore, che lo hanno denunciato anche oggi in Consiglio regionale.

Una delegazione dell’Orsa Trasporti Piemonte, guidata dal segretario regionale Giuseppe Campanella, è stata infatti ricevuta martedì 1 febbraio a palazzo Lascaris.

Il persistere di una simile composizione dell’equipaggio - hanno spiegato -  va a peggiorare le condizioni di lavoro già di per sé critiche per via dei turni e delle sempre più frequenti aggressioni fisiche che coinvolgono i capitreno.

La rivendicazione sindacale chiede a Trenitalia di rivedere l’assetto organizzativo del personale viaggiante, per scongiurare anche un rischio concreto anche per i viaggiatori, se si pensa a cosa potrebbe succedere in caso di malore improvviso dell’unico macchinista a bordo.

Per Orsa Trasporti bisogna dare piena protezione al diritto della salute dei lavoratori adottando un modello più efficace, accantonando una decisione adottata unicamente per ridurre i costi a carico dell’azienda.

Il sindacato si batte per avere un equipaggio del treno composto da due agenti e che entrambi siamo abilitati sia al ruolo di macchinista che di capotreno, ovvero un equipaggio polifunzionale.

Inoltre viene richiesta anche la reintroduzione del secondo capotreno nelle ore notturne per garantire più sicurezza.