Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Un milione e mezzo per il Salone del libro a Torino

La Regione Piemonte punta sul Salone del Libro di Torino e sul suo ritorno in termini culturali e turistici per il territorio. Verrà infatti stanziato un milione e mezzo di euro per coprire eventuali accordi di ricapitalizzazione o per la costituzione di un nuovo soggetto che si occuperà appunto del Salone.

È previsto anche un incremento di alcuni milioni di euro per le scuole materne che recupera lo stanziamento storico.

Questi sono due dei dati emersi dall’illustrazione del disegno di legge di Assestamento del bilancio di previsione finanziario 2017-19 da parte del vicepresidente della Giunta regionale, con delega al Bilancio, Aldo Reschigna. L’illustrazione ha aperto i lavori della Prima Commissione, presidente Vittorio Barazzotto, nella prima seduta dopo la pausa estiva, il 4 settembre.

La Commissione ha anche nominato i relatori all’Assestamento, Andrea Appiano (Pd) per la maggioranza, Davide Bono (M5s), Massimo Berutti (FI) e Gian Luca Vignale (Mns) per le opposizioni.

In generale l’Assestamento è soprattutto un documento tecnico di verifica dei trend effettivi di incasso e che si occupa di riallineare gli stanziamenti, oltre a provvedere l’iscrizione dell’avanzo vincolato derivante dalla approvazione, a luglio, del rendiconto 2016.

Tra le altre emerge un lieve aumento del trend d’incasso del gettito del bollo auto per via di un incremento del recupero dell’evasione.

All’ordine del giorno della seduta anche il disegno di legge, approvato all’unanimità, per l’istituzione del Comune di “Alto Semenza” mediante fusione dei Comuni di Rimasco e Rima San Giuseppe in Provincia di Vercelli, in base anche all’esito favorevole del referendum. I relatori nominati dalla Commissione sono Giovanni Corgnati (Pd) e Gianpaolo Andrissi (M5s).

Domani nuova riunione della Prima Commissione per il proseguimento dell’illustrazione dell’Assestamento con  l’intervento degli assessori regionali Francesco Balocco (Trasporti e difesa del suolo) e Monica Cerutti (Diritto allo studio e pari opportunità) sulle materie di competenza.

 

Link associati