Telefonia: dal Corecom Piemonte stop alle bollette ogni 28 giorni

“È fondamentale che i Corecom siano al fianco di AgCom per garantire ai cittadini un adeguato servizio e poterli assistere anche in caso di inosservanza di delibere, come quella dell’AgCom, relativa alla fatturazione ‘a 28 giorni’ applicata dalle compagnie telefoniche sulla rete fissa. La fatturazione dei 28 giorni è ormai consuetudine di quasi tutte le compagnie: la differenza sembra minima, ma la percentuale di extra costo, rispetto alla fatturazione del mese pieno, pesa sulle tasche degli utenti per un buon 8%. Il Corecom Piemonte è disponibile, anche in questo ambito, per tutti coloro che vorranno aprire un contenzioso nei confronti di una compagnia di comunicazione, laddove lo ritengano necessario e anche per importi minimi. Il servizio offerto dal Comitato è totalmente gratuito e raggiunge, nella nostra Regione, l’80% di risoluzione in conciliazione”. Così Alessandro De Cillis, presidente di Corecom Piemonte, ha commentato l’articolo pubblicato dal quotidiano La Stampa sul malcostume delle compagnie telefoniche, che imperversa a scapito degli utenti. L’Autorità delle Comunicazioni (AgCom) ha infatti imposto alle aziende di ripristinare, sulla telefonia fissa, la fatturazione mensile effettiva e non quella dei 28 giorni. Dalla pubblicazione della delibera, nel marzo scorso, le compagnie però non si sono ancora adeguate e il Codacons ha deciso di intervenire, assistendo i clienti nel ricorso alle strutture regionali di conciliazione, rappresentate dai Corecom. La procedura è veloce e gratuita: nella sezione “Corecom”, sul sito istituzionale del Consiglio, è infatti possibile scaricare la modulistica necessaria, che può successivamente essere spedita, via mail o fax, oppure consegnata direttamente agli Uffici compenti.

http://www.cr.piemonte.it/web/per-il-cittadino/corecom/cosa-facciamo/conciliazioni

Link associati