Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Applicazione delle clausole sociali negli appalti

Licenziata a maggioranza, nella seduta della Prima Commissione, presieduta da Antonio Ferrentino, la proposta di deliberazione finalizzata a inserire, negli obiettivi dei direttori degli enti regionali, l’applicazione del Protocollo d'intesa (con le rappresentanze sindacali) sulle clausole sociali e sulle regole di tutela dei lavoratori utilizzati dagli imprenditori vincitori delle gare d’appalto, approvato nel maggio 2016 dalla Giunta regionale.

Il provvedimento è passato con un emendamento dello stesso primo firmatario, Marco Grimaldi (Sel), che estende i destinatari delle delibera includendo i direttori  delle Aziende sanitarie regionali e degli uffici regionali. In questo modo la mancata applicazione delle regole di tutela dei lavoratori negli appalti regionali potrebbe portare alla decurtazione della produttività ai direttori degli enti regionali appaltanti.

Dopo la breve illustrazione di Grimaldi si è svolto un dibattito al quale hanno partecipato per la maggioranza Andrea AppianoDomenico Ravetti (Pd) e Valter Ottria (Mdp) e per l’opposizione Paolo MighettiFrancesca FredianiDavide Bono (M5s) e Claudia Porchietto (FI).

La minoranza ha rilevato l’assenza in Commissione dei rappresentanti della Giunta regionale e la presenza di problemi pratici di applicabilità, evidenziati anche dal punto di vista tecnico, che avrebbero reso preferibile rinviare il licenziamento della delibera ad una seduta successiva per poterli meglio analizzare in un confronto con l’Esecutivo.

Gli esponenti della maggioranza, invece, hanno sottolineato come il provvedimento, non incidendo sulla sostanza delle linee guida contenute nel Protocollo d'intesa con i sindacati, sarebbe solo un rafforzativo per garantirne la reale applicazione.

A seguito del licenziamento la proposta di deliberazione è all’ordine del giorno della seduta d’Aula di martedì 1 agosto.  

Link associati