Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Contributi a enti e associazioni

Scadono il 31 agosto i termini per la presentazione dei progetti e delle iniziative di enti e associazioni che chiedono il contributo – il cosiddetto “patrocinio oneroso” – del Consiglio regionale per il periodo dal 1 settembre 2017 al 31 gennaio 2018. È la terza tranche del bando annuale pubblicato dal Consiglio regionale, che ha stanziato un importo complessivo di 100mila euro per gli enti pubblici e 290mila per le associazioni senza scopo di lucro a  sostegno di progetti e iniziative in ambito culturale, artistico, sportivo, sociale, turistico, in attuazione della legge regionale 6/77.

Sul sito dell'Assemblea regionale, intanto, è stata pubblicata la graduatoria dei progetti e delle iniziative di enti e associazioni che hanno ottenuto il contributo per il periodo 1 gennaio – 30 aprile 2017, ed è in corso l’istruttoria per le attività dal 1 maggio 2017 al 31 agosto, la cui scadenza per la presentazione dei progetti è stata lo scorso 28 aprile.

Le richieste di patrocinio oneroso sono valutate da una Commissione, sulla base di parametri oggettivi e condivisi, come la rilevanza geografica dell’evento, la valenza culturale e formativa, l’impatto sull’immagine del Consiglio regionale,  l’affidabilità di chi organizza. Per poter essere finanziate le iniziative, di carattere sociale, sportivo, culturale, turistico-promozionale, devono essere di interesse collettivo, aperte al pubblico e senza scopo di lucro. Non sono ammissibili iniziative la cui previsione di spesa complessiva sia inferiore a 1.500 euro o superiore a 50.000 e, in ogni caso, il patrocinio concesso non può essere superiore al quaranta per cento dell’importo richiesto.

“E’ la prima volta – ha affermato il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus – che il Consiglio regionale del Piemonte pubblica un bando per la concessione dei patrocini onerosi, una procedura che l’Ufficio di presidenza ha fortemente voluto e che prosegue nella strada intrapresa fin dalla mia elezione a presidente dell’Assemblea, che vuole confermare Palazzo Lascaris come un palazzo di vetro, caratterizzato da trasparenza ed equità. Ai criteri oggettivi che sono da sempre stati adottati per i contributi, abbiamo aggiunto il bando pubblico e la pubblicazione delle graduatorie. Massima trasparenza, dunque, sia nella concessione dei contributi che nella loro pubblicità”.

"Il Consiglio regionale – ha sottolineato Giorgio Bertola, consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza -  ha compiuto un ulteriore passo verso la trasparenza pubblicando anche i contributi sotto i mille euro. Sono particolarmente soddisfatto, perché la pubblicazione di questi dati recepisce gli indirizzi presenti in un ordine del giorno presentato dal mio Gruppo consiliare ed approvato all'unanimità il 22 novembre 2016".

Tutte le informazioni, con la relativa modulistica e le istruzioni, sono disponibili sul sito al link http://www.cr.piemonte.it/web/contributi 

Link associati