Corecom, nuovo bando per i programmi dell’accesso

Dal Codacons all’Organizzazione internazionale per la protezione animali (Oipa), dal monastero delle Sorelle della Carità all’Associazione italiana Free Tibet Onlus alla Federazione italiana di Footballtennis (Ifft) sono una sessantina gli enti e le associazioni che, dal 2015, hanno usufruito dell’opportunità di comunicare le proprie iniziative attraverso la realizzazione di trasmissioni autogestite. E molti altri potranno aspirare a farlo aderendo al nuovo avviso del Corecom per l’accesso radiotelevisivo, pubblicato sul Supplemento del Bollettino ufficiale della Regione n. 28 del 13 luglio 2017.

La legge che disciplina la diffusione radiofonica e televisiva consente - infatti - ad associazioni di rilevante interesse sociale, culturale, professionale, enti locali, gruppi etnici e linguistici l’accesso ai programmi della Rai a diffusione regionale, per attività di comunicazione attraverso trasmissioni autogestite di promozione di attività e progetti inerenti l’ente medesimo.

L’accesso è regolato dal Corecom Piemonte in base alle disposizioni vigenti e al Protocollo d’intesa sottoscritto con il Centro di produzione Tv Rai di Torino.

I programmi - filmati della durata massima di cinque minuti e registrazioni radiofoniche della durata massima di tre - devono essere prodotti in lingua italiana e possono essere realizzati in modo autonomo o con il supporto tecnico gratuito della sede regionale Rai.

Gli spazi televisivi e radiofonici utilizzati sono di trenta minuti su RaiTre il sabato a partire dalle 10, e di venti minuti su RadioUno in modulazione di frequenza il sabato a partire dalle 23.30. Le 71 trasmissioni autogestite (68 video e 3 audio) sono disponibili sul sito Internet dell'Assemblea legislativa regionale.

Le domande di ammissione per l’accesso relative al terzo trimestre di programmazione 2017 devono essere presentate entro il 10 settembre e possono essere inviate a mezzo posta certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., via fax (011/5757845), per raccomandata con avviso di ricevimento - per cui fa fede la data del timbro postale di partenza - o presentata a mano al Corecom Piemonte, in piazza Solferino 22, a Torino (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30).

I fatti in breve

  • Pubblicato sul Supplemento del Bollettino ufficiale della Regione n. 28 del 13 luglio 2017 il nuovo avviso del Corecom per l’accesso radiotelevisivo per enti e associazioni di rilevante interesse sociale.
  • I programmi - filmati della durata massima di cinque minuti e registrazioni radiofoniche della durata massima di tre - devono essere prodotti in lingua italiana e possono essere realizzati in modo autonomo o con il supporto tecnico gratuito della sede regionale Rai.
  • Gli spazi televisivi e radiofonici utilizzati sono di trenta minuti su RaiTre il sabato a partire dalle 10, e di venti minuti su RadioUno in modulazione di frequenza il sabato a partire dalle 23.30.

Link associati