Torino legge Primo Levi

In occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Primo Levi, il Centro Studi Primo Levi di Torino celebra l’autore con una serie di letture delle sue opere.

Singoli cittadini, giovani e meno giovani, noti e meno noti, leggeranno stralci di opere di Primo Levi nel luogo – il Polo del ’900– che sta diventando punto di incontro fra le culture di ieri e di oggi. Sabato 8 aprile alle 10.30 a leggere l'opera di Levi ci sarà il vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte Nino Boeti.

Alcuni studiosi guideranno i vari momenti della lettura e verranno riproposte le vicende di Auschwitz, quelle del montatore Faussone, dell’atomo di Carbonio e molte altre storie raccontate nei libri di Levi.

Ad accompagnare le letture sono stati organizzati incontri, interviste e l’anteprima di un nuovo documentario, intitolato "Gli sci di Primo Levi", realizzato da Rai 5 in collaborazione con il Centro Primo Levi di Torino.

L'iniziativa è sostenuta dal Consiglio regionale del Piemonte tramite il Comitato Resistenza e Costituzione e il Comitato regionale per i Diritti Umani.