Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

“Cose recluse” e quotidianità in carcere

S’intitola “Cose recluse” ed è incentrata sulla quotidianità di chi è sottoposto a misure restrittive della libertà personale la mostra fotografica che s’inaugura lunedì 3 aprile alle 17 all’Urp del Consiglio regionale di via Arsenale 14, a Torino.

L’esposizione, promossa dall’Ufficio del garante regionale dei detenuti, propone il reportage realizzato dal fotografo Daniele Robotti e dalla scrittrice Mariangela Ciceri all'interno della Casa di reclusione San Michele di Alessandria: un “viaggio” all’interno delle celle e degli spazi comuni per cogliere - attraverso immagini e parole - emozioni e stati d’animo, difficoltà, sogni e speranze in uno spazio abitativo che non si è scelto e all’interno del quale non è sempre facile trovare la propria dimensione.

Con il fotografo intervengono, moderati dal garante regionale dei detenuti Bruno Mellano, il garante per i detenuti e la consigliera per le Politiche sociali del Comune di Alessandria Davide Petrini e Rossella Procopio con l'assessore all'Innovazione del Comune di Alessandria, Mauro Cattaneo.

La mostra, aperta dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 15.30 e il venerdì dalle 9 alle 12.30, è visitabile fino al 3 maggio.

I fatti in breve

  • S’intitola “Cose recluse” la mostra fotografica che s’inaugura lunedì 3 aprile alle 17 all’Urp del Consiglio regionale di via Arsenale 14, a Torino.
  • L’esposizione propone un “viaggio” all’interno delle celle e degli spazi comuni della Casa di reclusione San Michele di Alessandria.
  • La mostra, aperta dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 15.30 e il venerdì dalle 9 alle 12.30, è visitabile fino al 3 maggio.

Link associati