Lo storico Carnevale di Ivrea

Fino al 31 marzo 2017 nella Biblioteca Umberto Eco della Regione Piemonte (via Confienza 14 a Torino), è aperta la mostra “Tempo di Carnevale ad Ivrea. La tradizione di una città tra storia e leggenda”.

All'inaugurazione, il 22 febbraio, hanno partecipato Gabriella Gianotti, presidente dell’Associazione Museo dello Storico Carnevale d’Ivrea e Raimondo Mazzola, collezionista dei pezzi esposti e curatore della mostra.

"Il Carnevale a Ivrea è un momento di festa a cui partecipa tutta la città - ha detto Gabriella Gianotti - siamo felici con questa mostra a Torino di poter coinvolgere in questa nostra passione anche chi non è eporediese. Vi aspettiamo nei prossimi giorni a Ivrea per festeggiare insieme a noi!".

Attraverso costumi, cappelli, gagliardetti colorati, maschere degli aranceri ma anche stampe, cartoline, litografie e fotografie d’epoca la mostra ricostruisce la storia di una tradizione cittadina che, dalla prima metà dell'Ottocento, ancora oggi porta a Ivrea nella settimana di carnevale migliaia di turisti. Due i pezzi più antichi e significativi che per la prima volta hanno lasciato la città di Ivrea: il volume del 1808 in cui è documentata la prima edizione dello Storico Carnevale e il primo Libro delle Zappate del 1832.

L’esposizione è organizzata dall’associazione Museo dello Storico Carnevale di Ivrea e dall’associazione Amargine di Ivrea che ha realizzato il grande plastico di piazza Ottinetti con i mattoncini Lego, colorato protagonista in mezzo alla sala della Biblioteca Umberto Eco.

Per approfondire l’argomento il 1° marzo (mercoledì delle Ceneri, il giorno successivo alla fine del Carnevale), Alberto Alma, presidente della Fondazione dello Storico carnevale di Ivrea, terrà una conferenza.

La mostra “Tempo di Carnevale ad Ivrea. La tradizione di una città tra storia e leggenda” rimane aperta in biblioteca dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 16, il venerdì dalle 9 alle 12.30. Ingresso libero.

Link associati