Giurimetria e crisi di impresa

“Giurimetria. Crisi di impresa: progetti e opportunità politiche territoriali in ambito giuridico, economico e bancario” è il titolo del seminario, organizzato dal Forum nazionale antiusura bancaria e ospitato nella Sala Viglione di Palazzo Lascaris il 17 febbraio. L’iniziativa, accreditata dall’Ordine degli avvocati di Torino, è stata patrocinata dal Consiglio regionale del Piemonte.

Daniela Ruffino, vicepresidente del Consiglio regionale, ha portato i saluti dell’Assemblea legislativa. “Il convegno di oggi – ha dichiarato - ha il merito di affrontare con un approccio concreto i tanti aspetti che riguardano l'attuale situazione economica e sociale con "filosofie" e linee d'azione innovative come quella della giurimetria, per guardare al futuro. In Piemonte, anche più che in altre regioni, la situazione occupazionale è preoccupante. Gli ammortizzatori sociali rappresentano un aiuto ma non sono certo la soluzione. Governo e Regione devono quindi attivarsi per creare nuovi posti di lavoro, debbono darsi una strategia. Ciò che diventa urgente e indifferibile è un serio confronto tra gli enti del territorio piemontese e il Governo, per dare corso a misure concrete a favore dell'occupazione e dello sviluppo del made in Piemonte”.
“Dal convegno di oggi – ha concluso Ruffino - emergeranno certamente interessanti spunti operativi, anche per focalizzare l'attenzione su problematiche molto sentite dai cittadini, come, ad esempio, quella dell'usura e dei rapporti con le banche, temi di cui le Consulte del Consiglio regionale sono da tempo impegnate.  In questo ambito, ecco che l'approccio di carattere scientifico che la giurimetria impiega nell'affrontare le tematiche del mondo economico e sociale, può indicare un percorso da seguire e lascia intravedere speranze per il domani”.

I lavori sono stati introdotti da Eliana Scardina, responsabile regionale piemontese del Forum nazionale anti usura bancaria, e da Antonio Pulcini, presidente nazionale. Tra gli interventi quelli di Francesco Paolino, economista, che ha parlato di “neoliberismo nel pensiero unico del mercato”; di Enrico Maria Rosso, rappresentante onorario della Camera di Commercio americana in Piemonte e imprenditore, che ha relazionato sulle “Imprese e globalizzazione, opportunità e sostegni”;  degli avvocati Enrico Bella e Paolo Tetto, che hanno svolto il loro intervento, rispettivamente, sui “contratti bancari, tra giudici e leggi”, e sulla “rottamazione dei ruoli: ambiti, applicazioni e adempimenti”; dell’avvocato Elisabetta Malagoli, che ha discusso di politiche territoriali a favore delle imprese; del dottor Nardini, che ha parlato del prestito etico e dell’avvocato Chindamo, che ha relazionato sulle notifiche degli atti giudiziari.

I fatti in breve

  • “Giurimetria. Crisi di impresa: progetti e opportunità politiche territoriali in ambito giuridico, economico e bancario” è il titolo del seminario, organizzato dal Forum nazionale antiusura bancaria e ospitato nella Sala Viglione di Palazzo Lascaris il 17 febbraio.
  • L’iniziativa, accreditata dall’Ordine degli avvocati di Torino, è stata patrocinata dal Consiglio regionale del Piemonte.
  • Ha partecipato Daniela Ruffino, vicepresidente del Consiglio regionale, che ha portato i saluti dell'Assemblea.

Link associati