Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Lavori in Commissione, 8 febbraio

Sarà un tavolo di lavoro tra le Commissioni competenti, a dirimere le questioni sollevate sul nuovo regolamento edilizio. In seconda, presieduta nella seduta dell’8 febbraio da Nadia Conticelli, è infatti proseguita l’informativa dell’Assessore all’urbanistica Alberto Valmaggia sul recepimento del "regolamento edilizio tipo di cui all’articolo 4, comma 1 sexies, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, numero 380 recante il testo unico in materia edilizia". Vista la complessità della questione e le divergenti opinioni su alcuni punti, si è deciso quindi di procedere con il tavolo di lavoro tecnico.

Tra gli obiettivi che l’assessorato si propone, in primo luogo c’e quello per cui il recepimento deve evitare il più possibile attività di rimaneggiamento dei Rec da parte dei comuni; si deve fornire uno strumento utilizzabile da parte dei comuni con minime integrazioni; è anche opportuno fare salve le previsioni dei piani regolatori vigenti e l’adeguamento dei Comuni deve essere progressivo e non immediato. Inoltre, ci si prefigge di concepire un documento “informatico” e dinamico per accompagnare la transizione.

I prossimi passi saranno quelli di stabilire metodi, procedure, tempi per adeguamento comunale. Si adeguerà il regolamento tipo Regionale con un raffronto tra lo schema d’intesa nazionale e l’attuale regolamento tipo regionale, riconducendo gli articoli ancora attuali nell’indice nazionale. Si farà anche un raffronto tra le definizioni di cui all’accordo e contenute nel regolamento regionale, integrando integrare le definizioni nazionali, dove sia ritenuto possibile individuare verosimili incidenze urbanistiche.

Nella stessa riunione, sono state decise a maggioranza l'audizione del Commissario straordinario del Governo per la Torino-Lione, così come l'audizione dei sindacati circa la chiusura degli impianti ferroviari periferici, in date da definirsi.