Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Interrogazioni discusse in Aula

Interrogazioni e interpellanze

 

Associazione A come Ambiente

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 1198, presentata dal consigliere Giorgio Bertola (M5S), sul reale stato di salute dell'Associazione A come Ambiente che gestisce l'omonimo Museo.

L’assessore ha risposto che la Regione Piemonte ha disposto il recesso dall’associazione con delibera del 29 dicembre 2015, come anticipato nel corso dell’assemblea dei soci il 30 ottobre 2015, durante la quale peraltro è stato approvato all’unanimità il bilancio preventivo 2016. Per quanto riguarda l’attuale stato dei conti dell’associazione, Valmaggia ha precisato che la Regione non riveste più ruoli di competenza in materia economica finanziaria e che i bilanci sono pubblicati sul sito internet dell’associazione.

 

Ripristino della Strada Provinciale Serravalle-Carezzano

L’assessore alle Opere Pubbliche Francesco Balocco ha risposto all’interrogazione n. 1012, presentata dal consigliere Paolo Mighetti (M5S), sul ripristino della Strada Provinciale Serravalle-Carezzano, chiusa dopo l’alluvione del 2014.

L’assessore ha risposto che, grazie alle risorse del Fondo di solidarietà europea, sono stati concessi alla Provincia di Alessandria, con determina del 21 luglio 2015, due finanziamenti, per un totale di 590mila euro. Balocco ha aggiunto che i lavori sono stati affidati alle imprese esecutrici e che si prevede l’inizio lavori entro il mese di novembre, con termine nella primavera 2017.

 

Progetto car sharing metropolitano

L’assessore ai Trasporti Francesco Balocco ha risposto all’interrogazione n. 1193, presentata dal consigliere Davide Bono (M5S), sul progetto car sharing metropolitano.

L’assessore ha risposto che, nel corso dell’assemblea del 18 maggio 2015 dell'Agenzia della mobilità piemontese, alcuni Comuni hanno proposto un progetto di car sharing di area metropolitana come sistema di cooperazione con il trasporto pubblico locale e in particolare con il servizio metropolitano ferroviario, progetto che è stato condiviso e approvato dall’assemblea dell’Agenzia e che ha previsto almeno una autovettura aggiuntiva, rispetto a quelle esistenti, per tutti i 32 Comuni dell’area metropolitana torinese, con un costo di 400 mila euro.

 

Interrogazioni a risposta immediata

Sull’esempio di quanto avviene in Parlamento, accanto alle tradizionali interrogazioni e interpellanze, si è aggiunta la discussione delle interrogazioni a risposta immediata, prevista dall’art. 100 del Regolamento interno dell’Assemblea regionale.

 

Chiusura di Oftalmologia dell’azienda San Luigi di Orbassano

L’assessore Francesco Balocco, in sostituzione dell’assessore alla Sanità Antonio Saitta, ha risposto all’interrogazione n. 1290, presentata dalla consigliera Daniela Ruffino (Forza Italia), sulla chiusura della struttura complessa a direzione universitaria di Oftalmologia dell’azienda ospedaliera universitaria San Luigi di Orbassano.

L’assessore ha premesso che l’azienda San Luigi di Orbassano ha assunto negli anni una mission nell’ambito dell’oncologia, della oncoematologia, della chirurgia generale e specialistica mentre, per quanto riguarda le patologie oculari, il direttore della struttura complessa ha assunto, dal 1° novembre scorso, una posizione apicale nella clinica oculistica dell’ospedale Oftalmico, nelle more del trasferimento presso la Città della Salute di Torino. “Nel nuovo anno – ha poi aggiunto – resterà attivo al San Luigi un ambulatorio oculistico per la gestione delle prestazioni di tipo ambulatoriale non chirurgiche e per l’effettuazione dell’attività consulenziale a supporto dei percorsi interni, nonché per l’attività di didattica applicata”.

 

Futuro dell’ospedale di Pomaretto (To)

L’assessore Francesco Balocco, in sostituzione dell’assessore alla Sanità Antonio Saitta, ha risposto all’interrogazione n. 1292, presentata dal consigliere Elvio Rostagno (Pd), sul futuro dell’ospedale di Pomaretto, in provincia di Torino.

L’assessore ha risposto che attualmente il polo sanitario di Pomaretto possiede un reparto di lungodegenza con 18 posti letto e uno di recupero e riabilitazione dotato di 15 posti, che prossimamente verrà trasferito nella parte rimodernata dell’ospedale di Pinerolo. “Il progetto che intendiamo sperimentare a Pomaretto negli spazi liberati dalla riabilitazione – ha proseguito – prevede la realizzazione di un nucleo di continuità assistenziale a valenza sanitaria ad alta intensità dotato di 12-14 posti letto, oltre ad altri 4 posti dedicati a pazienti che hanno bisogno di cure palliative”.

 

Trasporto studenti

L’assessore ai Trasporti Francesco Balocco ha risposto all’interrogazione n. 1293, presentata dal consigliere Andrea Appiano (Pd), sulla revisione del sistema di tariffazione, degli orari e del numero di mezzi impiegati per il trasporto studenti.

L’assessore ha risposto che è in corso la revisione della tariffazione per gli studenti e che un abbonamento unico a costo fisso per tutti gli studenti della Città metropolitana, indipendentemente dalla distanza percorsa, non garantirebbe adeguata copertura dei costi di produzione dei servizi, che sono proporzionali all’impiego di personale viaggiante e veicoli nel tempo e nello spazio. “Riguardo alle agevolazioni di reddito – ha concluso – possono essere introdotte previo reperimento di adeguata copertura finanziaria, ed è intenzione della Giunta regionale approfondire la tematica”.

 

Ospedale di Ovada (Al)

L’assessore Francesco Balocco, in sostituzione dell’assessore alla Sanità Antonio Saitta, ha risposto all’interrogazione n.1295, presentata dal consigliere Paolo Mighetti (M5S), sul rispetto degli impegni relativi all’ospedale di Ovada.

L’assessore ha risposto che, per quanto riguarda il Day surgery e la chirurgia ambulatoriale, dal 3 novembre è programmata una seduta settimanale, che il prossimo anno sarà individuato il direttore della struttura complessa di lungodegenz,a e che è stato avviato il progetto "Picasso" di integrazione della continuità e appropriatezza socio-sanitaria e ospedaliera, che presto sarà esteso a tutto il territorio del distretto.

 

Linee sospese del trasporto ferroviario astigiano

L’assessore ai Trasporti Francesco Balocco ha risposto all’interrogazione n. 1291, presentata dalla consigliera Angela Motta (Pd), sull’inserimento delle linee sospese del trasporto ferroviario astigiano tra i treni regionali veloci che verranno affidati direttamente a Trenitalia.

L’assessore ha risposto che, secondo quanto previsto dal Protocollo approvato dalla Giunta due settimane fa, il cosiddetto lotto regionale veloce verrà rivisitato entro il 2017, il che consentirà di passare dai 6,5 milioni di Km attuali a 10 milioni, e che sulla base di questo ampliamento è possibile prevedere anche la riapertura di alcune delle linee ad oggi sospese.

 

Iniziative dell’assessorato alla Reggia di Venaria

L’assessora alla Cultura Antonella Parigi ha risposto all’interrogazione n.1294, presentata dalla consigliera Francesca Frediani (M5S), sulle iniziative dell’assessorato alla Cultura sulla Reggia di Venaria.

L’assessora ha risposto che alla Reggia di Venaria è stata modificata la tipologia di contratto, con ore in appalto e ore in concessione, modalità che, dove già applicata, ha prodotto risultati innovativi. Parigi ha poi affermato che l’impegno dell’assessorato è quello di ampliare il raggio di attività del consorzio e che la Regione Piemonte sta mettendo a punto con il direttore del Consorzio una serie di iniziative che verranno presto pubblicizzate.  

 

Sostegno della Regione Piemonte per la candidatura a capitale italiana della Cultura 2018

L’assessora alla Cultura Antonella Parigi ha risposto all’interrogazione n. 1297, presentata dal consigliere Gianluca Vignale (FI), sul sostegno della Regione Piemonte per la candidatura a capitale italiana della Cultura 2018.

L’assessora ha risposto che l’assessorato alla Cultura sostiene la candidatura di Settimo torinese, non solo perché si tratta di un Comune della Regione Piemonte ma soprattutto per il significato di rottura che questa candidatura ha, precisando che, per quanto riguarda Aliano, si è trattato non di un sostegno ma di ospitalità.

 

Risarcimenti derivanti da danni di fauna selvatica

L’assessore all’Agricoltura Giorgio Ferrero ha risposto all’interrogazione n. 1298, presentata dal consigliere Francesco Graglia (FI), sulla situazione del settore tartufigeno.

L’assessore ha risposto che presso il Ministero sono stati costituiti gruppi di lavoro per l’adeguamento della legge nazionale, cui partecipa anche la Regione Piemonte, e che gli uffici della Giunta stanno elaborando un disegno di legge che, in coerenza con quanto verrà deciso a livello nazionale, presenterà nel più breve tempo possibile una proposta di adeguamento anche della normativa regionale.

 

Assenteismo dei dipendenti regionali a Villa San Remigio

L’assessore al Personale Giovanni Ferraris ha risposto all’interrogazione n. 1296, presentata dal consigliere Gianpaolo Andrissi (M5S), sul rigetto della costituzione di parte civile in un procedimento penale a carico di dipendenti accusati di assenteismo.

L’assessore ha risposto che è ferma volontà dell’amministrazione regionale procedere al recupero del danno erariale e di immagine nei confronti degli eventuali condannati e di chi ha patteggiato, attraverso la Corte dei Conti o attraverso la giustizia civile.

 

emaccanti