Un conto corrente pro terremotati

“Esprimo vicinanza e solidarietà da parte dell’intero Consiglio regionale ai cittadini delle comunità del centro Italia nuovamente colpite dal terremoto. Voglio inoltre ringraziare di cuore tutti i piemontesi che si stanno adoperando per dare una mano e quanti intenderanno farlo nelle prossime ore. La rete degli aiuti si è già avviata e anche il Consiglio farà la propria parte riattivando il conto corrente postale per la raccolta fondi, aperto lo scorso agosto per Amatrice”. Con queste parole il presidente del Consiglio regionale annuncia la possibilità di realizzare un gesto concreto a favore delle popolazioni dell’Italia centrale ancora una volta devastate dal terremoto.

Le coordinate bancarie utilizzabili per una donazione sono:
IBAN IT-47-Z-07601-01000-001034162014 - Consiglio regionale del Piemonte - pro sisma Italia centrale servizio tesoreria.


Già nelle ore seguenti le scosse di agosto la Regione Piemonte si era immediatamente attivata con personale e mezzi, d’intesa con la Protezione civile e il coordinamento nazionale, nelle operazioni di soccorso, dimostrando la grande disponibilità e generosità dei cittadini e delle cittadine piemontesi e ai primi di settembre si era riunito a Palazzo Lascaris il Comitato regionale di Solidarietà, che aveva deciso lo stanziamento di cinquecentomila euro per la ricostruzione.

I fatti in breve

  • Il Consiglio regionale ha attivato un conto corrente postale per sottoscrivere donazioni a favore dei terremotati.
  • Queste le coordinate bancarie utilizzabili: IBAN IT-47-Z-07601-01000-001034162014 – Consiglio regionale del Piemonte - pro sisma Italia centrale servizio tesoreria.
  • Convocato il 6 settembre il Comitato di solidarietà.

Dichiarazioni

La nostra regione si è subito attivata con personale e mezzi, d’intesa con la Protezione civile e il coordinamento nazionale, nelle operazioni di soccorso, dimostrando la grande disponibilità e generosità dei cittadini e delle cittadine piemontesi”, ha affermato il presidente Laus. “L’apertura di questo conto corrente postale vuole rappresentare un ulteriore mezzo per esprimere la tangibile vicinanza del nostro territorio ai terremotati”.