Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

L'export come vocazione

Esportare rappresenta una dei fiori all’occhiello del Piemonte, anche in tempo di crisi. A questo settore essenziale dell’economia regionale, valutato l’anno scorso in 45,8 miliardi, è dedicato un ampio servizio nell’ultimo numero di Notizie, il magazine della Regione Piemonte.

La tendenza positiva coinvolge quasi tutti i principali comparti produttivi ma, in base alle cifre fornite da Unioncamere, vede spiccare l’automotive, la meccanica e l’alimentare.

Il servizio illustra poi le iniziative e le misure disposte dall’assessorato alle Attività produttive per l’internazionalizzazione regionale e racconta l’esperienza del Ceip (Centro estero per l’internazionalizzazione del Piemonte), che sostiene l’innovazione e la competitività delle imprese sui mercati esteri spiegando quali sono le risorse e le competenze da valorizzare.

L’economia non è però fatta solo di dati e statistiche. Dietro le cifre si celano, infatti, le storie di tanti imprenditori che, grazie alle loro idee, al talento e alla capacità manageriale tengono alta la bandiera del Piemonte nel mondo.

L’articolo di Notizie va quindi alla scoperta di alcune di queste piccole ma “grandi” realtà eccellenti, dalla manifattura che realizza i pantaloni indossati da Barack Obama alla ditta che produce le piste sportive delle Olimpiadi, dall’azienda che coltiva il riso preferito dallo chef Alain Ducasse alla bottega che confeziona le scarpe dei vip.

I fatti in breve

  • L’export del Piemonte nel 2015 è stato di 45,8 miliardi.
  • La crescita è stata del 7% sull’anno precedente.
  • I mezzi di trasporto rappresentano il primo settore, pari al 26,8% dell’export regionale.

Link associati