Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Olimpiadi 2016

Saranno 277 gli atleti italiani che gareggeranno in Brasile ai Giochi della XXXI Olimpiade, che si terranno a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 5 al 21 agosto 2016.

Di questi, diciotto sono piemontesi, e a loro si è rivolto il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus, nonché presidente degli Stati generali dello Sport, per un messaggio di auguri e di incoraggiamento.

“Le Olimpiadi sono un momento di partecipazione corale e di grandi performance sportive: sono una splendida avventura che, certamente, saprà dare a ognuno di voi il sapore unico della sfida e del misurarsi con se stessi. Nel contempo, sappiate di avere il compito di portare in alto il nome dell’intero territorio del Piemonte che ha ospitato e ospita una miriade di piccole società sportive, le stesse che con tanto sacrificio hanno costituito il trampolino di lancio per le vostre carriere”.

Vediamo chi sono - suddivisi per provincia - gli Azzurri piemontesi:

Alessandria con la maratoneta Valeria Straneo; Asti con il pallavolista Matteo Piano e la pentatleta Alice Sotero; Cuneo con il ciclista albese Diego Rosa e la marciatrice Elisa Rigaudo; Novara con la pallavolista di Borgomanero Eleonora Lo Bianco; Torino con il chivassese Marco Lingua nel lancio del martello, la nuotatrice Luisa Trombetti di Moncalieri, la ginnasta Alessia Maurelli e i judoka Fabio Basile - entrambi di Rivoli -, la judoka Valentina Moscatt di Venaria Reale, e i torinesi Davide Manenti nell’atletica leggera, Andrea Tiberi nella mountain bike, e Arianna Schivo negli sport equestri; il Verbano Cusio Ossola con il canoista di Omegna Alberto Ricchetti, l’altro canoista Carlo Tacchini di Verbania, così come la ciclista Elisa Longo Borghini; e Vercelli con il tiratore a volo Giovanni Pellielo.

Chi ha ottenuto il maggior numero di medaglie olimpiche, è senza dubbio Pellielo, specialista della fossa olimpica: vanta un Bronzo a Sydney 2000 e gli argenti ad Atene 2004 e Pechino 2008.

Anche la marciatrice cuneese Rigaudo, otto anni fa aveva conquistato il bronzo olimpico nei 20 km di marcia a Pechino.

Infine in terra carioca, la palleggiatrice di Italvolley Lo Bianco potrà tagliare il traguardo della quinta Olimpiade in carriera, per tentare l’ennesimo assalto al podio più prestigioso.

Le Paralimpiadi di Rio 2016 (Jogos Paralímpicos de Verão 2016) saranno la quindicesima edizione dei Giochi estivi dedicati ad atleti con disabilità, e si svolgeranno dal 7 al 18 settembre. Ad affrontarsi nelle 23 discipline paralimpiche, saranno oltre 4.300 atleti provenienti da 176 Paesi del mondo.

 

I fatti in breve

  • Saranno 277 gli atleti italiani che gareggeranno in Brasile ai Giochi della XXXI Olimpiade, che si terranno a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 5 al 21 agosto 2016.
  • Di questi, diciotto sono piemontesi, e a loro si è rivolto il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus, nonché presidente degli Stati generali dello Sport, per un messaggio di auguri e di incoraggiamento.
  • Chi ha ottenuto il maggior numero di medaglie olimpiche, è senza dubbio Pellielo, specialista della fossa olimpica: vanta un Bronzo a Sydney 2000 e gli argenti ad Atene 2004 e Pechino 2008. Anche la marciatrice cuneese Rigaudo, otto anni fa aveva conquistato il bronzo olimpico nei 20 km di marcia a Pechino.

 

Dichiarazioni

“Le Olimpiadi sono un momento di partecipazione corale e di grandi performance sportive: sono una splendida avventura che, certamente, saprà dare a ognuno di voi il sapore unico della sfida e del misurarsi con se stessi. Nel contempo, sappiate di avere il compito di portare in alto il nome dell’intero territorio del Piemonte che ha ospitato e ospita una miriade di piccole società sportive, le stesse che con tanto sacrificio hanno costituito il trampolino di lancio per le vostre carriere” ha affermato Laus.

Link associati