Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Il "bot" Telegram del Consiglio

Il Consiglio regionale si è dotato di un nuovo strumento di comunicazione digitale e rapida verso i cittadini. Da tempo Telegram si sta affermando come uno dei servizi di messaggistica e informazione più diffusi, con 62 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e 12 milioni di nuove iscrizione negli ultimi quattro mesi. L’applicazione permette diverse utilità: una, in particolare, chiamata “Bot” (da robot informatici) permette l'invio di messaggi automatici con risposta automatica. Consente, in pratica, di usare informazioni disponibili in formato aperto per creare un sistema di risposta automatica alla richiesta.
Il cittadino “chatta” chiedendo alcune cose standard e il bot risponde perché programmato.
Utilizzare il bot del Consiglio regionale è molto semplice: è sufficiente scaricare l’applicazione Telegram sullo smartphone cercandola nei principali store. Una volta installata, nella barra dei contatti bisogna ricercare l’utente @crpiemontebot e avviare il canale.
Sono quattro le funzionalità previste al momento, che si possono attivare semplicemente cliccando sui tasti disponibili:

  • Agenda, gli appuntamenti del giorno e di quelli successivi;
  • Comunicati stampa, gli ultimi quattro comunicati pubblicati sulla home page. Cliccando su "successivi" è poi possibile consultare lo storico;
  • Il Consiglio sul web, attraverso cui si arriva al sito istituzionale, alla social tv e allo spazio dove potersi iscrivere alla newsletter settimanale;
  • Chi siamo, le principali info sull'istituzione.

Il bot è infine programmato per inviare un riassunto giornaliero automatico, alle ore 18, delle principali attività svolte in Consiglio.

fmalagnino