Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

La Giovane Umana

“La giovane Umana ”, edito dal Cesvol (Centro di servizi del volontariato di Perugia), è un testo che raccoglie i racconti e i disegni di quattro studenti di Perugia che hanno provato a raccontare il possibile futuro di anziani non autosufficienti e, pensando ai loro nonni e ai loro genitori, si sono chiesti: sarà sereno? 

L’incontro, patrocinato dal Comitato Diritti Umani del Consiglio regionale, è stato un’occasione per ascoltare come sia nata la collaborazione tra l’associazione di volontariato Umana e il Liceo classico "Annibale Mariotti" di Perugia e, grazie all’incontro con gli studenti di questa scuola, l’opportunità di conoscere i giovani che, successivamente, hanno dato il loro gratuito e generoso contributo partecipando all’esperienza di studio e scrittura proposta da Umana.

Con l’aiuto e il coordinamento dell’associazione, ne sono nate quattro storie molto efficaci nel far comprendere che, al giorno d’oggi, è molto importante avere informazioni sul diritto alle cure socio-sanitarie previsto dalla legge anche perché, all’occorrenza, queste informazioni potrebbero tornare utili per difendere un nostro parente anziano malato e non più autosufficiente.
I racconti sono utili anche per chi lavora nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie ospedaliere, residenziali, diurne e domiciliari: promuovere il diritto ai servizi territoriali vuol dire promuovere lo sviluppo delle figure professionali che lavorano in questi ambiti e delle strutture pubbliche e private.
All'appuntamento hanno partecipato gli studenti dell'Istituto "Alberti-Porro" di Pinerolo.

Sono intervenuti Stefania Iacono (responsabile editoria sociale centro servizi per il Volontariato di Perugia) il vicepresidente Csvnet, l'assessore alla Cultura della Regione Umbria, i vicepresidenti del Comitato Diritti Umani, Maria Grazia Breda (presidente Fondazione Promozione Sociale Onlus), Elena Brugnone (presidente associazione di volontariato Umana) Vittoria Marsili e Giovanni Ciocca (autori di alcuni racconti del libro) e Andrea Ciattaglia (direttore della rivista “Prospettive assistenziali”).

fmalagnino