Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Sette giorni in Consiglio...

Lunedì 25 gennaio si riunisce la I Commissione (Bilancio e programmazione) per proseguire l'esame relativo al disegno di legge n. 141, "Norme di attuazione del divieto di ogni forma di discriminazione e della parità di trattamento nelle materie di competenza regionale", e della proposta di legge n. 81, "Misure contro le discriminazioni determinate dall'orientamento sessuale e dell'identità di genere e per la tutela dei diritti derivanti dalle convivenze affettive".

La mattina di martedì 26 è convocata la II Commissione (Urbanistica e territorio) per proseguire l'esame ed esprimere il parere sul disegno di legge n. 190, "Bilancio di previsione finanziario 2016-2018" rispetto alle materie di competenza. 

Nel pomeriggio torna a riunirsi la I Commissione, in sede legislativa, per nominare i relatori ed esaminare la proposta di legge n. 186, “Modifiche alla legge regionale 18 giugno 2007, n. 14 (Interventi in favore della prevenzione della criminalità e istituzione della Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie)”. 

Per quanto riguarda mercoledì 27, al mattino è convocata la Commissione speciale sulla legalità per audire il direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità per acquisire una panoramica complessiva in merito ai beni sequestrati e confiscati in Piemonte.

Al pomeriggio si riunisce la IV Commissione (Sanità e assistenza) per esprimere il parere consultivo, relativamente alle materie di competenza, sul disegno di legge n. 190, “Bilancio di previsione finanziario 2016-2018” e il parere preventivo in merito alla proposta di atto deliberativo della Giunta regionale in tema di “Indirizzi procedurali ed organizzativi per l’attuazione della legge regionale n. 11 del 15 giugno 2015 – Uso terapeutico della canapa”.

Giovedì 28 gennaio si riuniscono - infine - le Commissioni VI (Cultura e istruzione) e III (Industria e lavoro).

La prima per audire i rappresentanti di alcuni Istituti culturali ed  esprimere il parere consultivo, relativamente alle materie di competenza, sul disegno di legge n. 190, “Bilancio di previsione finanziario 2016-2018”; la seconda per esprimere il parere consultivo, relativamente alle materie di competenza, sul disegno di legge n. 190, “Bilancio di previsione finanziario 2016-2018” e proseguire l'esame dei provvedimenti in materia di attività estrattive.