Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Interrogazioni e interpellanze

Interrogazioni e interpellanze

 

Controlli su Tav Terzo Valico

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 618, presentata dal consigliere Paolo Mighetti (M5S), sui costi della strumentazione e sui controlli su terre e rocce da scavo del Tav Terzo Valico.

L’assessore ha premesso che i controlli sui cantieri Tav Terzo valico sono regolati da un protocollo di intesa siglato nel novembre 2013 tra il Ministero dell’Ambiente, le Regioni Piemonte e Liguria, Rete Ferroviaria Itlaina e Cociv, in base al quale Arpa Piemonte e Arpa Liguria svolgono un supporto tecnico sui temi ambientali, mentre l’attività di controllo per la corretta attuazione ambientale è in capo a Cociv. Valmaggia ha poi precisato che è in corso di perfezionamento la convenzione per la regolamentazione delle attività e la copertura dei costi a carico di Rfi, che quantifica la spesa per i controlli Arpa per gli anni 2015-2022 in 2 miliardi 536 mila euro. Infine, l’assessore ha spiegato che è in fase di sottoscrizione la convenzione che norma le attività di Arpa Piemonte sulle verifiche necessarie ad accertare gli obblighi assunti da Cociv.

 

Inquinamento dell’aria nel Comune di San damiano (At)

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 742, presentata dal consigliere Paolo Mighetti (M5S), sul protrarsi della situazione di inquinamento dell’aria nel Comune di San Damiano (At).

L’assessore ha spiegato che la situazione è ben nota agli uffici della Regione, che si relaziona in tempo reale con le strutture dell’Arpa. “Il caso di inquinamento segnalato – ha precisato Valmaggia – era stato rilevato da una campagna di routine del dicembre 2013 dal mezzo mobile del Dipartimento provinciale di Asti dell’Arpa, che aveva evidenziato la presenza di benzene in concentrazioni superiori ai valori. Sono seguite nuove verifiche e una serie di controlli capillari presso le unità produttive dell’area circostante, con alcune anomalie emissive cui hanno fatto seguito notizie di reato e prescrizioni in fase di ulteriore verifica”.

L’assessore ha aggiunto che nell’autunno 2014 è stata eseguita una nuova campagna di monitoraggio in cui non erano state riscontrate criticità evidenti per il parametro benzene. Valmaggia ha concluso annunciando un’ulteriore campagna di monitoraggio nei mesi di febbraio marzo 2016.

 

Interrogazioni a risposta immediata

Sull’esempio di quanto avviene in Parlamento, accanto alle tradizionali interrogazioni e interpellanze, si è aggiunta la discussione delle interrogazioni a risposta immediata, prevista dall’art. 100 del Regolamento interno dell’Assemblea regionale.

 

Stazione di Cuneo

L’assessore ai Trasporti Francesco Balocco ha risposto all’interrogazione n. 857 sull’ascensore fuori servizio nella stazione di Cuneo, presentata dalla consigliera Carla Chiapello (Moderati).                                                

“In merito all’interrogazione presentata - ha affermato l’assessore – sono stati chiesti chiarimenti a Trenitalia, che ha assicurato che l’ascensore è stato oggetto di interventi di manutenzione straordinaria per guasti alle componenti impiantistiche. Per il ripristino dell’impianto sono necessari interventi che richiedono prestazioni e forniture per le quali si stanno espletando le necessarie procedure amministrative per l’aggiudicazione dei lavori. Si prevede la rimessa in funzione per la prima decade di febbraio, ma si farà il possibile per anticipare i tempi”.                                   

 

Smart card Bip

L’assessore ai Trasporti Francesco Balocco ha risposto all’interrogazione n. 854 sulla genesi e sul motivo dell’addebito sul fruitore della Smart card Bip (Biglietto integrato Piemonte), presentata dal consigliere Alfredo Monaco (Scelta Civica).                                               

“L’importo a carico dell’utente - ha dichiarato l’assessore – è stato stabilito in totale accordo con le associazioni di categoria, ricordando che tale costo si limita al momento dell’attivazione della tessera e non è un contributo annuale. Tale costo, simbolico, è stato auspicato dalle stesse associazioni di persone con disabilità come deterrente per evitare che a richiederla fossero persone che non ne facessero uso, penalizzando così coloro che invece ne usufruiscono abitualmente. Sottolineo inoltre che nulla è cambiato nella definizione dei criteri per il riconoscimento delle tessere di libera circolazione”.

 

Controlli sui pesticidi

L’assessore all’Agricoltura Giorgio Ferrari ha risposto all’interrogazione n. 871 sul controllo dei pesticidi, presentata dal consigliere Marco Grimaldi (Sel).                                                

“La Regione - ha sottolineato l’assessore – ha convocato gli enti e gli operatori esperti coinvolti nella gestione delle aree extra agricole, al fine di produrre, a breve, un manuale contenente le Linee guida per l’impiego di pesticidi, che potrà successivamente essere divulgato e pubblicato sul sito regionale e sui giornali  per l’informazione agricola locale. Sottolineo altresì che esistono programmi di monitoraggio semestrale delle acque a cura di Arpa Piemonte, monitoraggi a cura della Direzione Agricoltura e della Direzione Sanità, un programma di controllo ufficiale presso le aziende agricole a cura della Direzione Sanità e controlli periodici per il Programma di Sviluppo rurale a cura delle Province e di altri organismi delegati”.

 

Interventi edilizi Castiglione Torinese (To)

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 855 sugli interventi edilizi di Strada del Mondino nel Comune di Castiglione Torinese, presentata dal consigliere Andrea Appiano (Pd).

"Per quanto riguarda l’attuazione degli interventi in oggetto - ha evidenziato l’assessore – l’operatore ha adempiuto a quanto richiesto per il saldo del contributo riconosciuto e pertanto il Comune ha trasmesso la documentazione necessaria. In particolare, per gli adempimenti in attuazione degli interventi in regime di edilizia agevolata e convenzionata il tecnico comunale ha attestato la conformità relativa esclusivamente ai requisiti oggettivi previsti dalle legge 475 del 1978. Il 3 dicembre scorso il Comune di Castiglione evidenziava che non era possibile rilasciare il certificato di abitabilità. Stanti gli atti acquisiti per il caso citato, la programmazione regionale è andata a buono fine, e per gli uffici regionali l’intervento in regime di edilizia agevolata convenzionata si ritiene chiuso”.

 

Progetto Iren e pianificazione rifiuti urbani

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 858 sulla compatibilità del progetto e degli obiettivi di Iren Spa per il Comune di Torino con la pianificazione regionale dei rifiuti urbani, presentata dal consigliere Giorgio Bertola (M5S).                                               

“All’assessorato competente - ha sostenuto l’assessore – non è pervenuta nessuna proposta sull’argomento da parte di Iren o della Città di Torino, pertanto non si ritiene di poter esprimere alcuna valutazione”.

 

Libera professione Asl Novara

L’assessore alla Sanità Antonio Saitta ha risposto all’interrogazione n. 871 sull’attività libero professionale allargata presso l’Asl di Novara, presentata dal consigliere Gianpaolo Andrissi (M5S).

“L’Asl di Novara - ha evidenziato l’assessore – ha sempre consentito la realizzazione delle attività libero professionale intra moenia nel rispetto delle normative vigenti e nel’ambito di una proficua gestione delle risorse a propria disposizione. Per la struttura di Azienda locale, l’Asl presenta diverse tipologie di libera professione, alcune prettamente ospedaliere esercitate in forma individuale oppure in equipe, altre tipicamente territoriali come per esempio medicina legale, medicina legale, medicina del lavoro e veterinaria".

 

Cave della Provincia di Alessandria

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 859 sullo stato di attuazione dell’interramento di rifiuti nelle cave della Provincia di Alessandria, presentata dal consigliere Paolo Mighetti (M5S).                                               

“Allo stato attuale – ha precisato l’assessore – Arpa Piemonte sta puntualizzando, in collaborazione con gli uffici competenti della Provincia di Alessandria e della Regione Piemonte, il piano delle indagini e delle analisi da effettuare per ogni singolo sito e conseguentemente delle risorse necessarie. Il totale dei costi per verificare la presenza di rifiuti all’interno delle sole cave a fossa non in falda, è di circa 4.5 milioni di euro. Pertanto, nonostante alcuni Comuni della Provincia di Alessandria abbiano segnalato la necessità di finanziamento ai fini dell’attivazione delle procedure di bonifica, tali richieste non sono state evase ad oggi dall’Amministrazione competente”.

 

Orientamento Anac gestione aree protette

L’assessore all’Ambiente Alberto Valmaggia ha risposto all’interrogazione n. 873 sull’interpretazione dell’orientamento Anac (Autorità nazionale anticorruzione) in merito alla nomina dell’ente di gestione delle aree protette, presentata dalla consigliera Daniela Ruffino (FI).                                               

“La nota regionale - ha dichiarato l’assessore – ha richiamato l’orientamento Anac non per equiparare l’Ente pubblico all’Ente privato, ma per inquadrare giuridicamente la figura del commissario straordinario che opera nell’ambito di un ente di diritto privato quale è appunto il Centro internazionale del cavallo. Non si ritiene che il parere rilasciato dai competenti uffici regionali abbia operato una interpretazione ipotetica e retroattiva dell’orientamento dell’Autorità nazionale anticorruzione”.