Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Riduzione dei costi della politica

La Prima Commissione giovedì 14 gennaio ha approvato all’unanimità, in sede legislativa, il Progetto di legge numero 162 di riduzione dei costi della politica, presentato dalla maggioranza, primo firmatario Davide Gariglio. Ha presieduto la seduta Vittorio Barazzotto.

Per i consiglieri è stata decisa una riduzione di 940 euro mensili, che porteranno a un risparmio annuo di 575.280 euro. Quanto ai rimborsi spese a favore dei consiglieri stessi, la Commissione ha approvato un risparmio di 550 euro mensili per ciascun eletto, mentre per la Giunta la riduzione è di 1.700 euro. Il risparmio annuo per il Consiglio è di circa 560mila euro, mentre l’economia di legislatura sarà di oltre 2,8 milioni.

Si è intervenuti anche sulle spese di funzionamento dei gruppi consiliari, con un taglio di 4mila euro a consigliere, che comporterà minori spese per 204mila euro annui e oltre 1 milione di euro per l’intera legislatura.

Per quanto riguarda gli uffici di comunicazione della Giunta, il risparmio sarà di 784 mila euro (quasi 4 milioni per la legislatura).

In sintesi, il taglio dei costi complessivo, relativo al solo Consiglio regionale – così come determinato dall’approvazione del provvedimento – ammonta a circa 2,2 milioni l’anno e perciò quasi a 11 milioni per il quinquennio.

Sono state respinte le altre proposte, presentate da Scelta Civica (numero 57, Salvaguardia del reddito precedente), Forza Italia (numero 181, Previdenza) e Movimento 5 Stelle (numero 151, Divieto di cumulo dei vitalizi).

L’approvazione di diversi emendamenti ha portato a un accordo di massima tra le varie forze politiche, che quindi hanno votato favorevolmente il provvedimento di maggioranza. Forza Italia ha fatto notare che tuttavia per la Giunta i risparmi non sono ancora significativi, mentre il Movimento 5 Stelle ha sottolineato di approvare la filosofia della riduzione ma pur votando a favore, avrebbe auspicato tagli ancor più significativi. Il Pd ha sottolineato la propria soddisfazione per aver ispirato il provvedimento, che segna una significativa riduzione dei costi della politica.

fmalagnino 

gmonaco