Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Contro ogni discriminazione

Sono stati oltre 1.500 gli spettatori che hanno preso parte alla rassegna Rights on the Movie - Diritti al cinema, realizzata dal Comitato regionale per i diritti umani presieduto dal presidente dell’Assemblea regionale Mauro Laus, in collaborazione con Aiace.

Dall’inizio di ottobre, ogni martedì sera, al cinema Romano di Torino, sono state proiettate complessivamente otto pellicole per riflettere sull'affermazione e la negazione dei diritti umani nel mondo.

“L’iniziativa ha avuto il pregio di stimolare una riflessione necessaria in un momento di ‘urgenza’ sociale e umanitaria come quello che stiamo vivendo, che vuole essere un atto di coraggio e di fiducia in una possibile riappropriazione di valori nel contesto globale della libertà e dei diritti umani”, ha dichiarato il 24 novembre il presidente Laus introducendo la serata conclusiva.

Si è partiti con Gabrielle, un amore fuori dal coro di Louise Archambault, si è proseguito con Le cose belle di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Al Nassiry, Timbuktu di Abderrahmane Sissako, Selma di Ava Duvernay, Non accettare sogni dagli sconosciuti di Roberto Cuzzillo, Mateo di Maria Gamboa per terminare con Difret. Il coraggio di cambiare di Zeresenay Berthane Mehari.

“Il filo rosso che lega tra loro le storie e i protagonisti di tali pellicole - ha proseguito Laus - è senz'altro la scelta di esserci, la volontà di agire in prima persona per affermare istanze di giustizia e desideri di verità, con la necessaria presa di coscienza per la diffusione di una cultura basata sul rifiuto di ogni tipo di discriminazione e di violenza e sulla costruzione di una nuova civiltà dei diritti”.

Alla serata sono intervenuti - tra gli altri - i vicepresidenti del Comitato Enrica Baricco e Giampiero Leo e i componenti Silvia Manzi, Younis Tawfik, Maria Grazia Breda e Luciano Scagliotti.

I fatti in breve

  • Si è conclusa al cinema Romano di Galleria Subalpina la rassegna "Rights on the movie - Diritti al cinema", realizzata dal Comitato regionale per i diritti umani in collaborazione con Aiace.
  • Oltre 1.500 gli spettatori che hanno assisitito alle otto pellicole in programma.

Link associati