Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Protocollo per ridurre gas serra

La Regione Piemonte aderisce al "Protocollo Under 2 Mou, Subnational Global Climate Leadership Memorandum of Understanding" che raccoglie l'impegno dei governi sub-nazionali per la riduzione delle emissioni globali.
A Palazzo Lascaris giovedì 26 novembre, gli assessori regionali all'Ambiente Alberto Valmaggia, alle Attività produttive Giuseppina De Santis e ai Trasporti Francesco Balocco,  hanno illustrato le azioni che la Regione metterà in campo per ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera e il riscaldamento globale.

Il Consiglio regionale ha approvato nella seduta dell'11 novembre all'unanimità, una mozione proposta dal presidente Mauro Laus, in cui invita il Governo italiano a farsi promotore, anche nel quadro europeo, di più decise politiche di riduzione delle emissioni di CO2, in particolare nelle aree urbane, più vulnerabili agli effetti climatici. Con quest'atto d'indirizzo si chiede a tutti i Governi dei paesi che partecipano al vertice di Parigi - a cominciare da quello italiano - di accogliere la richiesta del Comitato delle Regioni europee di ridurre entro il 2030 del 50% le emissioni di gas che provocano l'effetto serra. Lo stesso presidente del Consiglio regionale ha voluto poi essere al fianco dei cittadini nelle iniziative spontanee legate al summit di Parigi, come la Marcia globale per il clima in programma sabato 29 novembre, manifestazione che coinvolgerà 1600 città di tutto il mondo e che vedrà la mobilitazione a Torino di migliaia di persone.

Nell'occasione e' stata  firmata la carta degli impegni allegata al protocollo. Il principio guida del memorandum, da cui il nome Under 2, è il contenimento del riscaldamento globale a meno di 2°C entro il 2050. Un documento importante anche in vista della XXI Conferenza delle Parti (COP 21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) che si terrà a Parigi dal 30 novembre al 11 dicembre.

In particolare la Regione intende intraprendere azioni che mirino alla riduzione dei gas attraverso:

- politiche di incentivazione nell'utilizzo di mezzi ad emissioni zero e con la progressiva riduzione nell'utilizzo dei mezzi con motorizzazione endotermica, sia per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, sia per quanto riguarda la mobilità privata e commerciale
- il riscaldamento domestico; tale azione sarà attuata attraverso la riqualificazione energetica del sistema edificio-impianto, con particolare attenzione al patrimonio edilizio realizzato tra gli anni 60 e gli anni 90
- settore industriale attraverso l'applicazione delle BAT ( Best Available Techniques) ai nuovi stabilimenti o alla riqualificazione impiantistica di quelli esistenti
- comparto agricolo che comporterà l'applicazione di BAT di settore, con particolare attenzione al sistema dei reflui zootecnici.  

E' da sottolineare come la maggior parte delle misure di riduzione delle emissioni contribuisce positivamente sia alla mitigazione degli effetti dovuti ai cambiamenti climatici che alla prevenzione dei danni alla salute provocati dall'inquinamento atmosferico.
Con la sottoscrizione dell'impegno Under2Mou Regione Piemonte assume l'ulteriore impegno di riduzione di almeno l'80% delle emissioni di gas serra, rispetto alle emissioni del 1990 entro il 2050.