Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Segni 20x20 Reload all'Urp

“Segni 20x20 Reload” è il titolo della mostra inaugurata il 22 giugno all’Urp del Consiglio regionale.

Curata dal Centro cultura contemporanea CccTo di Torino, propone l’esposizione di una sessantina di piccoli quadri di artisti, piemontesi e non.

“CccTo ha ricevuto in dono, circa un anno fa, oltre mille piccoli quadri e tutto l’archivio cartaceo e digitale di quella che fu la rassegna ‘Segni 20x20 Open 2005’, iniziata in sordina e diventata, negli anni , precorritrice di una nuova sensibilità che, rompendo il tabù che considerava l’arte appannaggio di pochi e mandando in frantumi schemi secolari, ha aperto la strada a nuovi format come ‘Paratissima’. Compito di CccTo è, ora, riprendere, analizzare e far conoscere questo patrimonio altrimenti destinato all’oblio”, spiega il direttore Alessandro Novazio.

Con il direttore Novazio, erano presenti all'inaugurazione l’ideatrice e prima presidente della rassegna “Segni” Delia Gianti, l’attuale presidente Mariangela De Piano e il docente Edoardo Di Mauro, direttore del Museo d’arte urbana di Torino.

Tra i curatori della rassegna, Angelo Mistrangelo, Roberto Mastroianni, Francesco Poli, Paola Malato, Giorgio Auneddu Mossa, Fulvio Colangelo, Francesca Baboni e Cinzia Tesio.

Alla rassegna, che rimane aperta fino al 21 luglio dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16 - hanno aderito, nel tempo, gli autori di prestigio dell'arte contemporanea come Giorgio Auneddu Mossa, Fulvio Bortolozzo, Daniela Bozzetto, Antonio Carena, Gianni Caruso, Mauro Chessa, Daniele Gai, Vincenzo Gatti, Carlo Giuliano, Ezio Gribaudo, Rivkah Fletherington, Dario Lanzardo, Plinio Martelli, Franco Murgia, Federico Pacini, Michela Pachner, Marco Silombria, Giacomo Soffiantino, Luigi Stoisa, Francesco Tabusso e Piero Gilardi.