Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Al via recupero di farmaci e alimenti

L’Assemblea regionale il 16 giugno, ha approvato all’unanimità, la proposta di legge che promuove interventi di recupero e valorizzazione di beni invenduti, prevalentemente farmaceutici e alimentari.

Il provvedimento, illustrato in Aula dalle corelatrici Angela Motta (Pd) e Stefania Batzella (M5S), prevede il recupero per fini economici, sociali e ambientali, dei beni invenduti sul territorio regionale e stanzia 500mila euro per l’anno 2015, destinati principalmente al sostegno delle fasce di popolazione più esposte al rischio impoverimento e alla riduzione dei costi di smaltimento dei rifiuti.

“In particolare - ha spiegato Motta - attraverso prodotti farmaceutici, agroalimentari di prossima scadenza e agricoli non raccolti, oltre ai pasti non serviti nei luoghi di ristorazione, il progetto sostiene le fasce di popolazione più deboli, consentendo una riduzione dei rifiuti e favorendo la creazione di nuovi posti di lavoro”.

Batzella ha sottolineato come “sostenendo la cultura della trasformazione degli sprechi in risorse e il consumo critico si incoraggino i cittadini a un modello di vita virtuoso e più consapevole. Si mette inoltre in campo un patrimonio di esperienze e potenzialità delle realtà no profit, dando così concreta attuazione al principio di sussidiarietà”.

Nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Giorgio Bertola, Gianpaolo Andrissi, Francesca Frediani e Federico Valetti (M5S) evidenziando come il provvedimento unisca le linee politiche condivise dal Gruppo, in modo particolare in merito alla tutela delle fasce deboli e alla riduzione dei rifiuti destinati alle discariche.

I consiglieri Silvana Accossato (Pd) e Marco Grimaldi (Sel) hanno rilevato rispettivamente il ruolo e l’impegno della Giunta a predisporre linee guida per definire le modalità di sostegno ai progetti previsti dal provvedimento, e l’importanza del riutilizzo dei beni invenduti, soprattutto alimentari, per le piccole catene di distribuzione del territorio.

I fatti in breve

  • Approvata all'unanimità la proposta di legge che promuove interventi di recupero e valorizzazione dei beni invenduti.
  • Si tratta di prodotti prevalentemente agroalimentari e farmaceutici.
  • Il progetto sostiene le fasce di popolazione più deboli e riduce i costi di smaltimento dei rifiuti.

Link associati