Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Esule cubano in Consiglio regionale

Antonio Guerrero Rodriguez, cubano, è stato uno dei "Cinco Presos" arrestati a Miami nel 1998 con l'accusa di spionaggio e cospirazione. Condannato dalla giustizia americana prima all'ergastolo e in seguito a 21 anni, è rimasto nelle carceri americane per più di 16 anni. Il 17 dicembre 2014 è stato liberato: il presidente Obama, nell'ambito dei mutati rapporti con Cuba, ha firmato la sua richiesta di grazia. Antonio Guerrero Rodriguez, che si era sempre dichiarato innocente, ha potuto così rivedere dopo 16 anni i suoi quattro compagni che erano stati rinchiusi in altre prigioni americane. Una settimana fa l'esule cubano è stato ospite a Venezia del Festival di poesia dove per la prima volta ha potuto, dopo anni, presentare di persona le poesie che ha scritto durante gli anni di dura detenzione.

I consiglieri Enrica Baricco e Daniele Valle (Pd) sono stati i promotori del suo incontro con il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus che lo ha ricevuto ed ha raccolto il suo ringraziamento all'associazione Italia - Cuba ed ai molti cittadini italiani che hanno contribuito alla campagna di solidarietà nei suoi confronti.

"Il suo racconto - ha dichiarato il presidente Laus - è una importante testimonianza di vita che per me è fonte di arricchimento e insegnamento".

I fatti in breve

  • Ricevuto dal presidente Laus l'esule cubano Antonio Guerrero Rodriguez
  • Condannato negli Usa per spionaggio, detenuto per 16 anni
  • Liberato con grazia del presidente Obama il 17 dicembre 2014
  • Ringrazia per la solidarietà ricevuta dall'Italia

Dichiarazioni

"Il suo racconto - ha dichiarato il presidente Laus - è una importante testimonianza di vita che per me è fonte di arricchimento e insegnamento".