Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Concorso letterario Lingua Madre

La consegna del secondo premio, da parte della Consulta Femminile, del concorso letterario nazionale “Lingua Madre”,  ha chiuso, lunedì 18 maggio, in Arena Piemonte, il programma di eventi, incontri e dibattiti proposti dal Consiglio regionale nel corso della 28ma edizione del Salone del Libro.

Perù, Bosnia ed Erzegovina, Repubblica Democratica del Congo, i paesi di provenienza delle tre vincitrici: Francesca Paola Casmiro Gallo (Perù), Sabina Gardovic (Bosnia ed Erzegovina), Nseki Aline Kabwiku (Repubblica Democratica del Congo); Premio Donne Italiane Laura Grimaldi (Italia).

Cinzia Pecchio, presidente della Consulta, partner ufficiale del concorso, giunto quest'anno alla sua decima edizione, ha consegnato il secondo premio a Sabina Gardovic, con il libro "L’assedio". “Donne, lingua, madre – ha detto la presidente della Consulta -  sono i tre sostantivi che si intrecciano in questo concorso e nella nostra vita. Sono molti anni che sosteniamo il premio, perché ci crediamo e vogliamo sostenere la possibilità di queste donne di raccontarci le loro vite attraverso l’espressione. Ciascuna donna deve conservare il suo connotato, esattamente come hanno espresso le autrici. Perché da sole siamo invisibili, insieme siamo invincibili”.

I premi speciali sono stati assegnati a: Slobodanka Ciric (Serbia) Premio Speciale Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Olga Dzhulai (Ucraina) Premio Speciale Rotary Club Torino Mole Antonelliana, Leyla Khalil (Libano) Premio Speciale Slow Food-Terra Madre, Amazona Hajdaraj Bashaj (Albania) Premio Speciale Torino Film Festival, Maria Abbebu Viarengo (Etiopia) Premio Speciale Giuria Popolare.

Alla premiazione sono intervenuti Daniela Finocchi, ideatrice del concorso letterario; Antonella Parigi, assessore regionale alla Cultura; Rolando Picchioni ed Ernesto Ferrero, rispettivamente presidente e direttore editoriale della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura; i sindaci di residenza e le rappresentanze diplomatiche dei paesi di origine delle vincitrici.

Proprio quest’anno, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha assegnato al Concorso letterario nazionale Lingua Madre, in occasione dei suoi 10 anni, e alla sua ideatrice, il premio “Targa del Presidente della Repubblica Italiana”, un importante riconoscimento anche per tutte le donne, straniere e italiane, che in questi anni si sono rivolte al Concorso Lingua Madre.

Le premiazioni sono state accompagnate da alcune letture eseguite dall’attrice Laura Malaterra, e dalla musica di Olga del Madagascar. Al termine è stato offerto un rinfresco a cura delle e degli studenti di Piazza dei Mestieri.

I fatti in breve

  • Perù, Bosnia ed Erzegovina, Repubblica Democratica del Congo, sono i paesi di provenienza delle tre vincitrici della X edizione del Concorso letterario nazionale "Lingua Madre": Francesca Paola Casmiro Gallo (Perù), Sabina Gardovic (Bosnia ed Erzegovina), Nseki Aline Kabwiku (Repubblica Democratica del Congo); Premio Donne Italiane Laura Grimaldi (Italia).
  • Cinzia Pecchio, presidente della Consulta, partner ufficiale del concorso, giunto quest'anno alla sua decima edizione, ha consegnato il secondo premio a Sabina Gardovic, con il libro "L’assedio".
  • Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha assegnato al Concorso letterario, in occasione dei suoi 10 anni, il premio “Targa del Presidente della Repubblica Italiana”.

Link associati