Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Manifesto delle Start Up

Un workshop legislativo su tre temi – Pubblica Amministrazione, Sviluppo e Finanza – per scrivere insieme, dal basso, la nuova legge regionale sulle Start Up innovative. E’ questo l’obiettivo dell’incontro organizzato dalla Consulta Giovani del Consiglio regionale, che si è tenuto l’8 maggio a Palazzo Lascaris.

I lavori si sono aperti in Sala Viglione, con i saluti istituzionali e l’individuazione degli obiettivi della giornata.

“Vogliamo trasformare l’impulso creativo della nostra generazione – ha spiegato Alberto Saluzzo, vicepresidente della Consulta Giovani, aprendo i lavori - in imprese funzionanti, con l’aiuto della Regione Piemonte, che venga loro incontro. Abbiamo deciso di lavorare su tre temi per raccogliere le istanze di tutti gli startupper e trasformare il Piemonte nel luogo migliore dove sviluppare l'imprenditorialità giovanile innovativa”.

“Sono orgoglioso – ha dichiarato Alessandro Benvenuto, presidente della Consulta Giovani - di poter partecipare a questo incontro, nel quale il Consiglio Regionale e la Consulta ascoltano la voce degli imprenditori e degli startupper. Il Piemonte non è secondo a nessuno in termini di innovazione. Sono sicuro e fiducioso che, grazie al workshop di oggi, saremo, come legislatori, pronti a recepire i suggerimenti che vorrete fornirci per elaborare una normativa regionale coerente, che trasformi il Piemonte in un vero centro attrattivo per la nuova imprenditoria delle idee”.

“Sono contento – ha proseguito Raffaele Gallo, presidente della Commissione Lavoro e Attività Produttive – di essere stato invitato a partecipare a questa giornata, che avvicina il livello istituzionale agli operatori del settore. Questo ci consentirà di comprendere le problematiche e di migliorare il contesto per il rilancio economico in Piemonte, soprattutto puntando sulle Start Up innovative. L’obiettivo è quello di scrivere insieme una nuova legge e testimonia la grande attenzione del Consiglio regionale verso i giovani, le Start Up e l’innovazione”

I lavori sono poi proseguiti in Sala Morando, dove gli startupper hanno evidenziato difficoltà e proposte sui tre temi posti all’attenzione. La prima richiesta ha riguardato proprio la pubblica amministrazione, alla quale viene chiesto snellimento della burocrazia e rapidità nei processi decisionali.

Il workshop legislativo ha rappresentato la fase operativa di un percorso avviato già lo scorso aprile, con un convegno presso la Sala del Consiglio di facoltà del Politecnico di Torino.

I fatti in breve

  • A Palazzo Lascaris si è tenuto un workshop legislativo su tre temi – Pubblica Amministrazione, Sviluppo e Finanza – per scrivere insieme, dal basso, la nuova legge regionale sulle Start Up innovative.
  • Gli startupper hanno evidenziato difficoltà e proposte e hanno chiesto alla pubblica amministrazione snellimento della burocrazia e rapidità nei processi decisionali.
  • All'incontro, organizzato dalla Consulta Giovani, ha partecipato il presidente della Commissione Lavoro e Attività Produttive

Link associati