Consiglio Regionale del Piemonte

Vai ai contenuti

Il futuro della Città metropolitana

“Dopo la discussione e l’approvazione del bilancio e della finanziaria, il cui iter è cominciato oggi nell’Aula del Consiglio regionale, la Giunta intende licenziare entro fine di maggio un disegno di legge per ricollocare il personale e riordinare le funzioni delle Province. Alcune saranno riportate alla Regione, altre decentrate in gestione associata in attesa della riforma del Titolo V della Costituzione che le cancellerà definitivamente. Non intendiamo creare illusioni ma stiamo lavorando all’insegna della leale collaborazione coinvolgendo i rappresentanti amministrativi, sindacali e delle organizzazioni economiche piemontesi”. Con queste parole il vicepresidente della Giunta regionale Aldo Reschigna ha risposto alla delegazione sindacale della Città metropolitana di Torino ricevuta martedì 28 aprile a Palazzo Lascaris dal presidente del Consiglio regionale Mauro Laus e dai capigruppo.

All’incontro erano presenti - tra gli altri - i capigruppo del M5S Giorgio Bertola e di Sel Mauro Grimaldi e i consiglieri del Pd Daniele Valle e Silvana Accostato.

Al termine dell’incontro il presidente Laus si è impegnato a far pervenire a tutti i capigruppo le richieste giunte dai sindacati.